Capitan Marvel in Pathfinder

Avete visto il film? Bruttino, vero? Però la super eroina che sta per aggiungersi agli Avengers è un personaggio interessante. A parte che non gira mezza nuda, il che è decisamente particolare per una ragazza in un film di supereroi, poi i poteri sembrano divertenti da riprodurre. Questa è la versione Pathfinder, se volete vedere la sua scheda in D&D 3.5, andate QUI.
Se vi interessano altri personaggi Marvel in Pathfinder, sappiate che ci sono Hulk e Daredevil.

Risultati immagini per captain marvel

Punti salienti: Il potere evolve nel corso del film, prendiamo un punto centrale per non strafare. Quindi combatte con perizia, anche a mani nude, poi spara raggi di energia.
Valutazione livello: Fino a… (ok, no spoiler) … insomma, fino a un certo punto dimostra capacità decisamente superiori agli umani, tuttavia non in grado di devastare il mondo. Quindi aggiriamoci attorno al livello 6 e dichiariamoci soddisfatti

Scheda

Suggerimento build:
Razza: Umana. Facile.
Classi: Monaco 6. Magari la versione Unchained e Template Karmic, in modo da perdere il pugno stordente e da rappresentare meglio il fatto che la sua aggressività si scateni principalmente come risposta.
Caratteristiche: Servono un po’ tutte alte, ma coi supereroi è sempre così.
Talenti: Con i talenti di Eldricht Eritage possiamo apprendere degli attacchi a distanza per emulare quelli di Captain Marvel. Suggerisco Elemental Bloodline.
Equipaggiamento: Una tutina coprente, ma attillata

Varianti e considerazioni:

Come si può vedere esteticamente funziona. Se preferite cambiare Bloodline, abbiamo anche Psychic e Starsoul. L’archetipo da monaco è assolutamente casuale, altri potrebbero rendere ugualmente bene o perfino meglio.
Per la progressione potreste pensare alle versioni migliorate di Eldricht Eritage, per avere anche attacchi ad area.
Poi preparatevi a comprare oggetti che vi facciano volare.

Avrete notato: c’è qualche falla, in particolare la debolezza del raggio. Se volete puntare più su questo aspetto, fate uno o massimo due livelli da monaco, poi buttatevi sul Cineta. Consiglio di focalizzarvi sull’Etere.

Ogni personaggio è replicabile in Pathfinder? Vedremo.

Altrimenti prendete un popolano e infilategli questa Tuta

Quanto è Sensato il Piano di Thanos? Quanto ha ragione?

Se siete qui probabilmente sapete chi è Thanos (perchè vuol dire che avete una connessione a internet), quindi non devo spiegare nulla sulla sua idea ineluttabile di dimezzare la popolazione dell’universo usando il suo bel guanto. Visto che il film degli Avengers (Endgame) è ormai imminente è tornato fuori l’argomento e ho avuto una discussione su quanto sia ragionevole il progetto di Thanos. Quindi, dopo aver cercato di dare la definizione di supereroe (QUA), torniamo in argomento con questo pippone metafisico appassionante articoletto.

Sì, Thanos ha (anche) Ragione

Che suona un po’ come “Thanos ha fatto anche cose buone”.
In effetti siamo schiacciati dalla sovrappopolazione, se fossimo la metà, le risorse a nostra disposizione sarebbero più che sufficienti e si risolverebbero un sacco di attriti, nonché i problemi di smog e traffico.

Quindi io trovo che impegnarsi per ribilanciare il rapporto tra abitanti e risorse sia un’idea assolutamente valida e, anzi, sia praticamente necessario.

Certo, Thanos è un Fesso

Se voi vedeste una disparità tra risorse e utilizzatori e aveste un potere sconfinato, davvero dimezzereste i secondi? Ma veramente neanche per un millesimo di secondo vi balena nella vostra testolina bacata, appesantita da una grossa mascella, che forse potevate raddoppiare le risorse?

Leo Ortolani ha dato voce a questa perplessità con la sua famosa vignetta:

Risultati immagini per leo ortolani thanos raddoppiare

D’accordo. Poniamo che non si possa fare. A quel punto visto che vogliamo risolvere il problema delle risorse, perchè utilizzare il metodo cruento della sparizione di miliardi di individui?

Anche perchè, pensiamoci, se davvero la situazione diventa più stabile, si alzerà il tasso di crescita della popolazione, dunque in breve tempo la situazione tornerà come prima e sarà necessario un nuovo intervento omicida.

Alternative Utili allo Sterminio dell’umanità

Se proprio volete contenere il numero degli abitanti dell’universo, non basterebbe intervenire sulla loro capacità riproduttiva? Sarebbe meno cruento, più stabile sul lungo periodo e, sì, dannatamente meno scenografico per un film di supereroi. approfondimento).

Si eviterebbero incidenti, scompensi e lutti. Certo, sarebbe comunque una crudeltà, ma molto più lieve da sopportare e più funzionale!

Poniamo che anche questo sia fuori dalla portata del guanto (il quale allora avrebbe un potere spaventosamente limitato rispetto alle enormi aspettative, in pratica serve solo a menare e a disintegrare persone!).Dunque dobbiamo rassegnarci: se vogliamo sistemare il rapporto tra persone e risorse, non possiamo aumentare queste ultime, non possiamo ridurre la natalità, di migliorare la tecnologia per sfruttare meglio le nostre disponibilità non ne parliamo nemmeno!(?) Quindi cerchiamo di capire come dimezzare al meglio l’umanità.

Criteri di Sterminio

Thanos decide di sbriciolare metà degli umanoidi. Però non attua nessun tipo di scelta, anzi, fa in modo che la disintegrazione avvenga in maniera assolutamente casuale.

Potrebbe sembrare completamente insensato. Avrebbe la possibilità di scegliere chi eliminare, ma la scarta, decide di non utilizzare nessun criterio e di procedere con bruta casualità.

La maggior parte delle persone starà pensando che si tratti di una follia: già che stiamo cercando di migliorare il mondo, perchè non eliminare le persone peggiori? Già. Ma chi sono le persone peggiori?

Io vi sfido a trovare un criterio per eliminare il 50% degli umani che possa essere condiviso almeno dai vostri amici. Questo per dire che, ovviamente (anche senza scomodare la Scuola di Francoforte), qualsiasi approccio critico sul mondo è viziato da pregiudizi (non farò una lezione di epistemologia sostenendo la validità dei pregiudizi. Non ora, almeno). Dunque nessuno può arrogarsi il diritto di decidere chi siano i meritevoli con la presunzione di essere dalla parte della Ragione.

Quella di Thanos, quindi, è una dimostrazione di maturità, un enorme gesto di umiltà e onestà intellettuale. Riconosce di non avere le capacità sufficienti per operare una scelta giusta e quindi si affida al caso.

Conseguenze

Tutto molto bello, eh. Però fermiamoci un secondo a osservare i risultati.
Sopravvive Capitan America, quel pallone gonfiato militarista, nazionalista e ottuso, mentre muore un personaggio tutto sommato simpatico come Doctor Strange. Davvero non c’era modo di evitare un risultato così scabroso?

Certo, mi dicono (non so quanto sia vero) che ai tempi di Civil War i fan di Cap fossero superiori a quelli di Iron Man. Questo se fosse vero (oltre ad abbassare la scarsa stima che nutro per il genere umano) vorrebbe dire che statisticamente se una persona avesse avuto il potere del guanto per dimezzare l’umanità avrebbe scelto di salvare il pagliaccio con lo scudo invece del genio miliardario play boy filantropo. Dunque probabilmente i risultati non sarebbero stati migliori nemmeno utilizzando un criterio volontario e non casuale.

Però a conti fatti, rinunciare a una possibilità del genere è davvero una dimostrazione di responsabilità, oppure stiamo agendo in maniera “ponziopilatesca“?

Forse tentare di raggiungere un obiettivo, anche si trova palesemente oltre la nostra portata, è un modo per migliorarci? Quindi, sebbene l’oggettività sia irraggiungibile per il genere umano, forse tentare di stilare un criterio potrebbe servire a incrementare le nostre capacità di analisi.

Ditemi la vostra, che son curioso.
Se non vi pare che abbia detto troppe stupidaggini, potreste sfogliare la sezione Fumetti o Manga e quella Anime o Cartoni.

Se invece siete fan sfegatati di Thanos, potreste guardare questo: Avengers: Infinity War – Thanos Titan Hero Power FX (Personaggio 30cm, Action Figure), E0572EU4
O meglio ancora questo: Marvel Legends – Guanto dell’Infinito di Thanos (elettronico), E0491EU4

Capitan America in D&D 3.5

Captain-America-Chris-Evans-No-Superhero-Movie-Fatigue
Punti salienti: Forte combattente che utilizza uno scudo sia come arma d’offesa che di difesa. Onesto e leale, fino a essere stucchevole.
Valutazione livello: Le sue possibilità sono notevolmente superiori a quelle di qualsiasi umano normale. Diciamo livello 9.

Scheda

Suggerimento build:
Razza: Umano con archetipo Santo [Libro delle Imprese Eroiche] (L’archetipo ci consente di essere superumani, senza togliere nulla esteticamente al nostro personaggio)
Classi: Paladino 3 Guerriero 4 (pochi livelli da paladino ci permettono di caratterizzare il personaggio, senza acquisire troppe capacità soprannaturali)
Caratteristiche: Forza prima di tutto, seguita da destrezza, costituzione e carisma. Saggezza e intelligenza non sono troppo importanti.
Talenti: Combattere con lo Scudo Migliorato, Shield ward [Player Handbook II], Maestria in Combattimento, Sbilanciare migliorato, Carica con lo Scudo [Perfetto Combattente], Schianto con lo Scudo [Perfetto Combattente], e tre talenti eroici per poter accedere al santo: Punire il Male a Distanza, Punizione Eroica, Dono della Grazia. (Possiamo attaccare con lo scudo, ottenendo ottimi risultati, come stordimenti o azioni di sbilanciare, il tutto mantenendo un’ottima difesa. I talenti eroici permettono attacchi più incisivi contro i nemici malvagi e ci consentono di proteggere un alleato)
Equipaggiamento: Lo scudo è l’unica cosa di cui dobbiamo preoccuparci. Scudo Grande +1 Sfondamento, Da Lancio, Ritornante. (può essere lanciato, ci tornerà in mano e sarà un’arma efficace) Come aggiunta una Cintura del Monaco ci renderà più efficaci nel combattimento disarmato.

Varianti e considerazioni: Se non abbiamo accesso a tutti questi talenti, possiamo usare, al posto di uno scudo, una normale spada, in cui metteremo l’incantamento “difensivo”. Poi imploreremo il master di far sì che la nostra arma sembri uno scudo. Per caratterizzare il personaggio si potrebbe considerare un livello da monaco (o da Swordsage [Tome of Battle]), in modo da migliorare le nostre capacità di combattimento con pugni e calci senza dover dipendere da oggetti magici. Così come un livello da Maresciallo [Manuale delle Miniature]. Quindi potremmo anche optare per un: Paladino 3 / Guerriero 2/ Maresciallo 1/ Swordsage (variante con colpo senz’armi) 1. Perdendo un talento dovremmo togliere, ad esempio, Shield Ward, però i guadagni sarebbero notevoli. Come progressione si può pensare di salire da Paladino (anche se in quel caso saranno necessarie varianti per rimuovere gli incantesimi e la cavalcatura speciale), Guerriero, oppure  Warblade [Tome of Battle] Ad ogni modo il personaggio non è particolarmente complesso, quindi direi che il livello di aderenza all’originale è elevato. L’unica pecca è l’imposizione delle mani (conferita dal paladino), purtroppo non conosco varianti ufficiali in grado di rimuoverla.

Ogni personaggio è replicabile in D&D 3.5

Altrimenti prendete un umano qualsiasi e mettetegli questo addosso: Hasbro Marvel Avengers Marvel Avengers Capitan America Elmetto Elettronico, B5787

Jean Grey in D&D 3.5

Jean Grey è un personaggio degli X-Men, ed è la donna di cui è “segretamente” innamorato Wolverine.

Risultati immagini per jean grey

Punti salienti: Come detto in altre sedi: J.G. è stata rappresentata in migliaia di cartoni, film, fumetti e quant’altro. Ovviamente ogni rappresentazione presenta differenze con le altre, qui proviamo a dare uno “scheletro” che sia adattabile a tutte le versioni diverse.
Ha dei poteri telecinetici spaventosi, inoltre ha delle capacità telepatiche, per quanto siano allo stato grezzo.
Successivamente [Spoiler] evolverà in “Fenice” acquisendo poteri inimmaginabili, ma per ora non ce ne cureremo.
Valutazione livello: Scegliamo un punto intermedio nella sua carriera, tra quando è un’allieva appena arrivata (lvl 1) e quando è Fenice (lvl 20+). Poniamo un livello 9, che potrebbe essere rappresentativo della maggior parte delle sue apparizioni.

Scheda

Suggerimento build:
Razza: Umana, senza problemi.
Classi: Psion 9 [Manuale Completo delle Arti Psioniche]
Ovviamente sarà un Cineta. Abbiamo una vasta scelta di incantesimi di telecinesi a cui attingere: Telekinetic Thurst, Telekinetic Force, Telekinetic Maneuvers, Telekinetic Buffer e via dicendo. Prendiamo qualche protezione come Intellect Fortress equalche potere di telepatia e magari un piccolo controllo mentale.
Se non sapete cosa sono gli Psion leggete QUI.
Caratteristiche: Dovrà avere Intelligenza alta, non possiamo tenere basse né la Destrezza né il Carisma, per il resto facciamo come preferiamo.
Talenti: Non ci serve nulla di particolare: lo psion ha già tutto quello che ci serve.
Equipaggiamento: Come sopra.
Varianti e Considerazioni:
Se abbiamo in mente di proseguire fino ai livelli di Fenice, non dobbiamo fare altro che ampliare la nostra lista con qualche incantesimo di fuoco (Claw of Energy, Control Flames, Energy Adaptation, Energy Burst, Energy Cone…) il tutto condito da Fiery Discorporation che ci permette di risorgere come una fenice dalla fiamme. Cosa vogliamo di più?
Se questo non ci basta e pensiamo di dover assumere poteri più marcatamente legati al fuoco, possiamo pensare alla classe di prestigio del Pirocineta [Manuale Completo delle Arti Psioniche], anche se questo limiterà sensibilmente la crescita dei nostri poteri.
Pathfinder: In PF abbiamo la classe del Cineta che sembrerebbe disegnata apposta. In fondo specializzandoci in Etere e Fuoco dovremmo coprire gran parte dei poteri di Jean. Purtroppo quello che stona è l’assenza di poteri telepatici e il tiro salvezza volontà basso.
Se il vostro master non usa gli Psion e non vi lascia usare il Cineta, avete pochissime scelte. In pratica vi toccherà fare lo stregone e limitare enormemente la vostra scelta di incantesimi, cercando di prendere solo magie di telecinesi o di fuoco e magari prendete la CdP del Maestro della Mano Invisibile [Perfetto combattente].

La nostra tesi è che Ogni Personaggio sia Replicabile!

Se non avete idea di chi sia Fenice, oltre a picchiavi forte da soli implorando perdono, potete guardare qui:

Jean Grey PVC Figure

Wolverine in D&D 3.5

Andiamo, confessatelo: è il più bel personaggio degli X-Men. Se volete potere vedere anche la scheda di un’altra mutante, Jean Grey, riadattata alla 3.5.

wolverine-1

Punti salienti: Personaggio rabbioso e ferino. Dotato di grande forza fisica e agilità, possiede artigli retrattili, uno scheletro in adamantio, che gli conferisce una resistenza notevole, enfatizzata da una capacità sovrumana di rigenerare le proprie ferite.
Valutazione livello: Dipende dalle rappresentazioni (anche in questo caso ne esistono decine), prendiamo per buono un livello 9.

Scheda

Suggerimento build:
Razza: Umano, con archetipo Dragon Vassal [Bestiary of Krynn]. (Avrebbe modificatore di livello +2, ma possiamo ridurlo con la variante di Arcani Rivelati) L’archetipo ci conferisce incredibili capacità fisiche, una classe armatura naturale e, soprattutto, la guarigione rapida.
Classi: Barbaro 2 Totemist [Magic of Incarnum] Guerriero 2   Swordsage 2 [Tome of battle] Warblade 1 [Tome of Battle] (Il barbaro ci aiuta a conferire un’ira che rende bene l’aspetto ferale. Con le classi del Tome of Battle possiamo acquisire la capacità di olfatto acuto, che è molto caratterizzante. Invece il Totemis ci permette di avere degli artigli con un danno di base abbastanza buono.)
Caratteristiche: Forza. Soprattutto Forza, poi viene la Destrezza, e la Costituzione. Poi il resto.
Talenti: Estrazione rapida. Il resto è a scelta, possiamo prendere qualsiasi talento aumenti le capacità di combattimento o la resistenza.
Equipaggiamento: Dobbiamo convincere il master a concederci un oggetto con l’incantesimo “Inglobare Arma”, in modo da poter mettere gli artigli all’interno del nostro corpo. Estrazione Rapida ci servirà per estrarli. Poi potremmo volere come innesto Silthilar Bones, anche se il costo ce lo pone fuori portata per un bel pezzo.

Varianti e considerazioni: Al posto del Dragon Vassal si può prendere il Mezzo Troll [Abissi e Inferi], purtroppo ha un modificatore di livello +4, e cambia notevolmente l’aspetto del personaggio, per cui servirà un master tollerante. Tuttavia ha il vantaggio di conferire già gli artigli di base, oltre a un ottimo attacco di squartare. Al posto del Totemist possiamo prendere una qualunque classe combattente e usare un innesto per ottenere gli artigli. Oppure prendere un Katar e fingere che siano artigli (questo richiede un master molto tollerante, però ci consente di prendere i talenti di combattere con due armi per effettuare più attacchi). In alternativa possiamo prendere la CdP del Fist of the Forest o del Combattente Orso, ma in questo caso gli artigli li avremo solo in ira. Ultima scelta: un livello da combattente psichico per usare l’incantesimo Claws of the Beast (o emularlo con un oggetto magico). Come progressione si possono far salire le classi combattenti, meglio evitare il Totemis (o il Combattente Psichico) perchè finirebbero per concederci poteri che stonano con il personaggio. Come classi di prestigio segnalo il Totem Rager [Magic of Incarnum], migliora le nostre capacità di Totemist, ma è molto sinergica col barbaro, quindi chiuderemo un occhio; in alternativa vanno bene tutte le CdP classiche da barbaro o da guerriero, ad esempio il Berserker Furioso. A conti fatti il personaggio potrà essere molto simile all’originale, tuttavia dobbiamo dipendere dagli oggetti magici, dunque in un campo antimagia i nostri artigli non funzioneranno. Cosa molto seccante.

Ogni personaggio è replicabile in D&D 3.5

Io vi do il solito consiglio, se non riuscite a fare questa scheda, prendete un ragazzotto scontroso, basso e muscoloso e infilategli questo: Morphsuits – Costume per Travestimento – Wolverine, colore multicolor, taglia L (161cm-177cm)

Ogni personaggio è replicabile in D&D 3.5

Di seguito saranno presentati una serie di personaggi provenienti da film, serie tv, fumetti, videogiochi e chi più ne ha più ne metta, assieme al metodo per ricreare la loro scheda (o build) in D&D 3.5. Se invece cercate l’omonima rubrica per Pathfinder, cliccate QUI.

Questa non è una guida all’ottimizzazione, quindi non ci occuperemo di come distribuire le risorse che non servono a ricreare il personaggio di cui parliamo. Il punto è solo quello di trovare le caratteristiche più rappresentative di ogni personaggio e capire come riprodurle usando talenti, oggetti magici, classi o altri parametri di gioco.

SECONDO ME OGNI PERSONAGGIO SI RIESCE A REPLICARE IN D&D 3.5! Sfida accettata.

Risultati immagini per build character rpg

Quindi se volete vedere uno dei vostri beniamini (o anche un PG assurdo, con capacità bizzarre) venir trasformato e riprodotto in D&D 3.5, proponetelo pure senza remore. Con calma proverò ad evadere tutti gli ordini. Se una qualche classe, classe di prestigio (da qui in avanti CdP), talento, ecc, proviene da una fonte diversa dal Manuale del Giocatore o del Master, verrà indicato il manuale di provenienza tra parentesi quadre.

Schede

Capitan America
Robin Hood
Shinichi Akiyama
FitzChevalier Lungavista
Wolverine
Luke Skywalker
Gatsu
MacGyver
Super Mario
Iron man
Gastone Paperone (la build ha un errore, non lo trova nessuno?)
Roronoa Zoro
Elsa di Arendelle
Zorro
Hulk
Winnie the Pooh (e gli altri amici del Bosco dei 100 Acri)
The Punisher
Cutter
Nonno Laser
Beep Beep & Wile E. Coyote
Collant Taro
Gilgamesh (Fate)
Giulio Cesare
Jean Grey
Ultimate Kid
Saitama (One Punch Man)
Talon di LoL (League of Legend)
Darius (League of Legend)
Thresh (League of Legend)
Rengar (League of Legend)
Brand (League of Legend) – Fornita da Luigi di Perno –
Il Gatto con gli Stivali
Paolo Brosio 
Fantozzi
Voldemort
Riddick
Alladin – Alibaba – Morgiana (The Labyrinth Of Magic)
Durza (Eragon)
Sailor Saturn
Team RWBY
Break (di Pandora’s Heart)
Daredevil
Capitan Marvel
Atlante (Il Titano)
Shinji Ikari (Evangelion)
Ainz Ooal Gown (Overlord)
Bud Spencer
Eleven – Undici (Stranger Things)
Shpalman
Supergiovane
Yoda

Work in progress: la ciurma di Cappello di Paglia, Duffy Duck, Cavaliere del Teschio di berserk, tutto il gruppo base del Signore degli Anelli, Corvo Attano da Dishonored, , Kuvira (la leggenda di Korra), Venticinquesimo Baam, Geralt di Rivia, Bayonetta, Kilua (Hunter x Hunter), Fin Raziel, Gintoki Sakata, Bellorofonte, Spyro, Braccio di Ferro, la bella e la bestia, Joker, Terence Hill, Deadpool,  Ryu (Street Fighters), Tempesta (X-Men), The Mask (più tutto quello che vorrete suggerire!)…

Sto pensando di aprire la medesima rubrica anche per Pathfinder, col quale ho tuttavia una minor dimestichezza, inoltre mi sembra leggermente meno adatto allo scopo. 

Sono passato dalle parole ai fatti: ECCOLA! Ogni personaggio è replicabile anche in Pathfinder e non solo in D&D 3.5? Ai “poster” l’ardua sentenza.