Datemi una cheescake e vi solleverò il mondo!

L’incontro con la cheescake nasce così, per caso, con la voglia di sperimentare diverse ricette. Solo che…SBAM! Non si tratta di un incontro occasionale o un torrido amore estivo, no no, quello di cui sto parlando è una relazione fatta di conoscenza, crescita, creatività. Sì sì, sto ancora parlando della cheescake, non solo di quella dolce, ma di quello salato, semidolce…ma sto mettendo troppa carne sul fuoco, partiamo dalle basi. Oggi presentiamo la ricetta classica, vi parlerò del nostro primo appuntamento insomma, e più avanti …il resto!
Cheesecake “classica”
Ingredienti (per una tortiera di diametro 24)
Base del dolce: – 200 g biscotti secchi (qualunque rimanenza va benissimo…anche misti!)
– 100 g burro (o margarina)
Crema: – 600 g formaggio spalmabile – 1 tuorlo
( potete sostituirne metà con la stessa quantità di ricotta)
– 20 g fecola – 2 uova intere
(o maizena o farina in pari quantità)
– 100 g zucchero – 100 ml panna liquida
– 1/2 limone spremuto e la sua buccia grattuggiata
Copertura: – 40 g zucchero velo – 200 g panna acida
Preparazione
Cominciamo dalla base: tritiamo finemente al mixer i biscotti, oppure mettendoli in un sacchetto e riducendoli in polvere (al mio ragazzo l’ho fatto fare in macchina mentre guidavo…ma questa è un’altra storia!). Sciogliamo il burro e aggiungiamolo al composto precedente, mescoliamo e trasferiamolo nella tortiera, meglio se a cerchio apribile, foderata con carta da forno. A questo punto pressiamo bene sia sul fondo sia sui bordi e mettiamo il tutto a rassodare in freezer 30 minuti oppure in frigorifero 1 ora.
Occupiamoci della crema: in una ciotola versiamo le uova intere e il tuorlo, aggiungiamo lo zucchero e lavoriamo con una frusta a mano o con uno sbattitore elettrico. Uniamo il succo del mezzo limone, il formaggio fresco spalmabile, la fecola e infine la panna fresca liquida; amalgamiamo il tutto lavorandolo sempre con la frusta.
Riprendiamo la base e su di essa versiamo la crema, pareggiamola con una spatola e cuociamo la cheesecake in forno statico per un’ora circa: a 180° per i primi 30 minuti, poi abbassiamo a 160° per gli ultimi 30 minuti; se invece il forno è ventilato partiamo a 160° i primi 30 minuti e 140° la restante mezz’ora. Se la superficie risulterà già molto scura dopo i primi 30 minuti, copriamola con della carta alluminio e proseguiamo la cottura. Trascorso il tempo indicato lasciamola raffreddare a forno spento leggermente aperto finché non si sarà raffreddata e poi sforniamola.
Mentre la torta cuoce, prepariamo la copertura: mescoliamo la panna acida con lo zucchero a velo e la scorza di limone. Copriamo la cheesecake con questa crema e rimettiamola in forno statico preriscaldato a 180° per 5 minuti, se forno ventilato a 160° per 2-3 minuti. A questo punto prendiamola fuori e lasciamola raffreddare completamente e… voilà!


Se vi piacciono gli articoli di cucina, ecco i taralli e qua gli gnocchi.