Cosa sono i GdR – Parte seconda

La spiegazione sui GdR fatta precedentemente mi è parsa un po’ teorica e quindi di difficile comprensione per chi non li avesse mai provati in prima persona. Certo, potrei dire “andate su un qualunque sito per cercare un gruppo e provateli, così la facciamo finita”. Tuttavia potrebbe non essere così semplice e per i motivi più disparati (impegni, lavoro, figli, pigrizia, timidezza, residenza in un luogo dimenticato dal mondo, ecc) potreste non riuscire. Va bene, siete giustificati. Poi potreste anche controbattere “ma perchè mi devo impegnare a provare questi giochi, che ancora non ho capito cosa sono?”. Va bene, allora come un bravo Aranzulla dei poverissimi farò una spiegazione a prova di bomba, con tanto di esempio.

Esempio di gioco

Master: Finalmente siete arrivati alla grossa porta di ferro. Da vicino è ancor più maestosa di come l’avevano descritta, piena di fregi e decorazioni raffiguranti creature fantastiche.
Aldo: Tendo le mie orecchie da elfo e provo a sentire se c’è qualcuno dall’altra parte. Ho + 8 ad ascoltare.
Master: tira un d20
Aldo: Ho fatto 5, totale: 13.
Master: Ti concentri e tendi le orecchie puntute, ma non senti nulla a parte il respiro dei tuoi compagni.
Beatrice: “Smettiamo di perdere tempo”. Mi avvicino alla porta e scassino la serratura.
Master: Inizi ad armeggiare con la serratura, finché non senti un “clack”. Purtroppo non è la serratura, ma una trappola che spara un dardo avvelenato contro il tuo occhio. Quanto hai di Bonus Difensivo?
Beatrice: 18
Master: Bene, allora il dardo di centra ala base del collo, ti fa un Punto di Danno.
Beatrice: Pensavo peggio!
Master: …e mi fai un Tiro Contro Veleno.
Beatrice: Ti pareva. Ho fatto 7, sommo 3.
Master: Vedete la vostra compagna che si accascia e si contorce dal dolore.
Carlo: Mi precipito verso di lei e uso un incantesimo di Cura Veleno.
Master: Dalle tue mani si irradia una luce azzurra che investe la vostra compagna, lasciandola priva di forze, ma salva.
Daniela: “Io sapeva! Io apre porta! Roaaaar!” Urlando come un ossessa mi lancio sulla porta. Ho forza 12, ma quando mi faccio prendere dalla furia arrivo a 15.
Master: Ho capito, ma è una porta di ferro. Dai tira.
Daniela: VENTI!
Master: Bhe complimenti al “fattore C.”… la vostra compagna ruggendo di rabbia si scaglia contro la porta,. L’urto provoca un’ammaccatura nel metallo e, soprattutto, spezza i cardini, lasciando la porta accasciata sul suo vano.
Daniela: Allora la sposto con forza.
Master: Tolta la porta vedete di fronte a voi una stanza piuttosto grande, circa 8 metri per 5, illuminata da torce e con vari forzieri ammassati in fondo al muro opposto alla porta.
Giocatori: EVVAI!
Master: Peccato che tra voi e loro si frapponga un enorme troll a tre teste… Riusciranno i nostri eroi a sconfiggere il guardiano dei forzieri? E come faranno a trasportare il tesoro fino a casa? Magari lo si scoprirà nella sessione di gioco successiva. Ho fatto un esempio totalmente casuale, mischiando regole di vari gdr, giusto per rendere meglio il senso. Inoltre val la pena ricordare che esistono vari tipi di ambientazione oltre a quella fantasy qui utilizzata e che possono essere utilizzati innumerevoli stili di gioco, alcuni più “seri” e altri più “scanzonati”. Come sempre l’unica regola è trovare un equilibrio per far sì che si divertano tutti.

GLOSSARIO ESSENZIALE

GdR: Gioco di ruolo, in inglese è abbreviato con RPG
Giocatore: Uno dei partecipanti al gioco.
Master: Il giocatore che fa da Arbitro di Gioco e da Narratore. Chiamato anche Dungeon master, Game Master, Cartomante.
PG: Personaggio Giocante. L’alter ego di un giocatore. In inglese diventa PC.
PNG: Personaggio Non Giocante. Un personaggio gestito dal master. (in inglese NPC)
Sessione: Periodo di solito compreso tra le 2 e le 8 ore, in cui ci si ritrova per giocare.
Avventura: Svolgimento di una trama, di solito richiede tra le 3 e le 10 sessioni.
Campagna: Insieme di avventure più o meno collegate tra loro.
Scheda: Supporto tendenzialmente cartaceo in cui vengono scritte le informazioni salienti riguardo il personaggio.

Per un glossario più approfondito, fate un salto QUI.
Conoscete tutti i termini usati? Ne manca qualcuno di fondamentale?