Urban Heroes – Recensione di un GdR sui Supereroi

Abbiamo parlato di recente della definizione di supereroe. Se il tema vi ha incuriosito, magari volete provare Urban Heroes, un gioco di ruolo italiano basato proprio sui supereroi. Quindi non temete: questa sarà solo una recensione e non un pippone metafisico su cosa sia realmente un supereroe.

Sì, alludo al presidente dell’Ungheria che ha appena chiesto “pieni poteri” per contrastare il virus e poi li usa per opprimere le minoranze

Ambientazione

Siamo proiettati in un mondo parallelo e simile al nostro, in cui tuttavia alcune radiazioni (chiamate Radiazioni Z) hanno prodotto una serie di mutazioni negli uomini, producendo creature dotate di poteri particolari. Il nome HERO, infatti, è un acronimo (o per meglio dire, un acrostico) di Human Exposed to Radioactive Outbreak.

Ovviamente questa differenza ha prodotto una serie di conseguenze a catena, generando una vera e propria ucronia ai limiti della distopia. 

Un po’ come per gli X-Men, anche qui si sono create fazioni e faide a seconda che si vogliano emarginare, sopprimere, integrare, ignorare o vivisezionare gli HERO. In ogni nazione poi vi sono condizioni diverse, e spesso si trovano gruppi di supereroi “ufficiali” o super cattivi famosi.

Non voglio approfondire troppo per non fare spoiler, però sappiate che l’ambientazione è piuttosto dettagliata e si trovano svariati supereroi di ogni tipo.

Tipologie di Supereroi  

Esistono 5 diverse macro categorie, a seconda delle origini dei super poteri.

1) Genetiche. Sono quelli forse più simili agli X-Men, e spesso a quelli con l’aspetto più “particolare”, infatti la loro caratterizzazione sta nelle maggiori mutazioni fisiche.

2) Magiche. Esatto, alcuni HERO padroneggiano vere e proprie arti arcane. Chiamatelo colpo di genio, intuizione mistica, fatto sta che grazie a gesti e frasi rituali possono fare cose incredibili.

3) Divine. Qui abbiamo un vero e proprio contatto con potenze ultraterrene. Tuttavia questo influsso va a disturbare gravemente la psiche del soggetto, aumentando i suoi disturbi mentali.

4) Psichiche. Somigliano per certi versi ai maghi, ma i loro poteri non presentano manifestazioni fisiche visibili a parte lo sbiancamento dell’iride durante l’attivazione. 

5) Derivate. Questi HERO traggono i propri poteri da oggetti mistici. Abbiamo il grave problema di non dover assolutamente perdere l’artefatto che ci rende supereroi, ma a parte questo non invidiano nulla agli altri.

Meccaniche

La creazione del personaggio è decisamente interessante e basata su presupposti semplici e scorrevoli: 4 sole caratteristiche, ognuna delle quali non è rappresentata da un punteggio, ma direttamente dal tipo di dado da tirare quando questa è coinvolta. 

Le abilità presentano un difetto che io detesto: non vi è una lista precisa, ma si lascia la possibilità di crearle. 
Sarà che io frequento dei powerplayer terribili, ma non ci possono essere confronti tra chi sceglie “Arrampicarsi” e chi invece si inventa “Parkour”, essendo che questa può essere utilizzata per arrampicarsi, saltare, stare in equilibrio, ecc.

Comunque il pezzo forte sono, ovviamente, i poteri. Dopo aver scelto le origini, si sceglierà un potere principale e, devo dire, la lista è veramente estesa: possiamo fare di tutto. Inoltre per ogni potere esistono 4 livelli di potenza e varie modificazioni speciali (durata, raggio, forma…).
A seconda del potere primario scelto si possono scegliere poteri secondari che devono essere affini a questo.
Malauguratamente per ogni potere dobbiamo prendere un difetto, che andrebbe tirato casualmente.

Questo fa si che i nostri supereroi siano “umani, troppo umani”, rendendoli però decisamente più interessanti da giocare.

Proprio nella scelta del potere si manifestano i problemi gravissimi di bilanciamento. Ad esempio avere una coda o essere in grado di dare comandi mentali alle altre persone è identico, dal punto di vista del costo di creazione. Saper saltare molto è classificato quanto saper volare. Creare broccoli dal nulla vale quanto saper affettare in due gli avversari a distanza.
Non continuo con gli esempi, ma se avessero messo un metodo, anche semplice, basato sui colori, per distinguere i poteri “forti” da quelli “deboli”, sarebbe stato decisamente meglio, per evitare di avere scompensi terribili tra le capacità dei personaggi in gioco. Per non parlare del fatto che anche i difetti non sono assolutamente bilanciati tra loro.

Per quanto riguarda lo svolgimento del gioco, direi che è tutto piuttosto semplice: abbiamo un dado da tirare a seconda del nostro punteggio caratteristica e abilità, con “CD” da raggiungere determinate dal master. L’unica difficoltà è tenere a memoria i poteri di ogni giocatore, ma a differenza di altri giochi, sono solo 2 o 3, massimo 4. Quindi anche se si ha una pessima memoria, basta fare dei bigliettini riassuntivi per non fermare il gioco ogni volta.

Pro e Contro

+ Ottimo per replicare personaggi famosi, di qualsiasi genere
+ Varie possibilità di personalizzazione
+ Scorrevole, con pochi fronzoli a livello di regole
+ Non ci saranno problemi di traduzione, perchè è in italiano
+ Grafica accattivante e bei disegni
+ L’ambientazione è interessante e caratterizzante anche se non troppo originale

– Sbilanciamento drammatico tra i pg, peggio che il mago e il guerriero in D&D 3.5
– Le regole non sono sempre espresse in modo chiaro, anzi, spesso abbiamo vuoti regolistici o definizioni non rigorose.
– L’impaginazione non è fantastica e contribuisce a diminuire la chiarezza

Quindi, il gioco è buono, interessante e consiglio di provarlo. Però fate davvero molta attenzione al bilanciamento e accordatevi prima.

Se vi ho convinto, date uno sguardo qui, che a breve dovrebbe tornare disponibile: UrbanHeroes


Poi potreste sfogliare altre recensioni di giochi di ruolo.

Recensioni Giochi di Ruolo

Recensioni dei giochi di ruolo che ho provato, con tanto di consigli, lista di Pro e Contro e opinioni. Magari può servirvi per trovare il GdR che stavate cercando e che ancora non conoscete! Non sono ferratissimo sulle novità, però magari trovate qualcosa di particolare, di italiano o di old school che non conoscevate e vorreste provare.

Recensione Stormbringer

Tutti i Bug di Stormbringer. Dopo aver recensito il gioco di ruolo e il modulo avventura, ecco un piccolo approfondimento su bug e abusi.

La Spada Nera. Modulo avventura per Stormbringer. Recensioni e opinioni.

Stormbringer. Un vecchio gioco di ruolo Old School, ambientato in uno dei più antichi mondi fantasy.

Recensione Sine Requie

Soviet. Manuale di espansione per Sine Requie. Avventure nella Russia di città di metallo assediate dai Morti.

Sanctum Imperium. Manuale di espansione per avventure ambientate in Italia. Consiglio.

Sine Requie Seconda Edizione. Confronto con la prima edizione e analisi delle differenze.

Sine Requie – Chi Muore si Rivede. Il gioco di ruolo italiano più conosciuto. Zombi e dittature.

Recensioni di Giochi di Ruolo Brutti

Non parlo di GdR che non mi sono piaciuti. Parlo di spazzatura che non può piacere a nessuno sano di mente. Sezione offerta gentilmente da Marco Leo Cogoni.

F.A.T.A.L. il gioco brutto per antonomasia.

VTNL un gioco di ruolo senza ruolo e senza divertimento. Più brutto di FATAL? Leggete per credere.

RaHoWa Significa Racial Holy War. Devo aggiungere altro? No, non credo.

Recensione di altri GdR

Il Gioco di Ruolo dei Cavalieri dello Zodiaco. Pianse quel giorno Aquarius.

Rolemaster – Il Labile Confine tra Genio e Follia. Gioco di ruolo con molte regole, ma struttura e flavour decisamente validi.

Harp per principianti. Harp è la versione semplificata di Rolemaster.

D&D 5e, Quinta Edizione, Next che dir si voglia. La ormai famosissima quinta edizione.

Tasha’s Cauldron Of Everything: ottimo manuale di espansione di D&D 5e

Fizban Treasury of Dragons: un manualetto di approfondimento sui draghi. C’è di meglio

Brancalonia. Ambientazione non ufficiale per uno Spaghetti Fantasy per canaglie cialtronesche.

D&D 3.5. L’edizione di D&D che vanta più tentativi di imitazione (cit.)

  • Se vi interessano recensioni o introduzioni ai manuali  reconditi della 3.5, venite QUI.

Cyberpunk 2020 – Cosa succede fra 3 anni? Fantastico gioco di ruolo ambientato in un futuro lontanissimo! Addirittura nel 2020!

Urban Heroes. Gioco di ruolo con supereroi e ambientato in un presente distopico.

Lex Arcana. Una versione dell’Impero romano con la magia!

Shadow of the Demon Lord. Un GdR dark fantasy piuttosto semplice e scorrevole.

Dungeon World. Un grande classico tra i narrativi.

Recensioni Giochi da Tavolo

Per ora ne ho solo due:

Cartagena. GdT con pirati adatto ai bambini.

Duel. GdT competitivo per due persone.

Recensioni Altri Giochi

eScape Digitale. Ecco una recensione di un’escape room online.

Interviste GdR

Ecco cosa dicono i creatori di OldOak a riguardo del loro gioco.

Cerco gruppo D&D o altro gioco di ruolo, ma non riesco a trovare un party o un Master

Oppure “Vorrei giocare a un gioco di ruolo un po’ di nicchia, ma faccio fatica a convincere i miei amici a trasformarsi in giocatori“. O peggio: “non trovo un master“. Per prima cosa si può prendere in considerazione l’idea di giocare su internet e non dal vivo. So che è dura pensare di giocare a un gioco di ruolo online e non al tavolo, però può essere una buona soluzione, anche solo momentanea. Se non vi piace la soluzione, scorrendo trovate anche i metodi migliori per trovare un party al tavolo, senza dover andare sui tetti a gridare “cerco gruppo” o “cerco master” (che poi la gente pensa a bdsm e si scandalizza). Dai, che cercare un giocatore per un GdR non è così difficile!  

Nessuna descrizione della foto disponibile.
Sì, a volte va proprio così. Ringraziamo Uncle Josh Comix per la lucida visione. Mettetegli il like su FB e IG

Esistono 3 modalità:  Play by Forum (o email), Roll20 (o simili), o Play by Chat.

Modalità di GdR Online

Play By Chat – PbC

Si tratta di giocare su una qualunque piattaforma che supporti le chat (telegram, whatsapp, Facebook…). I giocatori invece di parlare scriveranno le azioni dei loro personaggi. Il master ovviamente dovrà scrivere di più, in quanto dovrà risolvere le azioni, descrivere le situazioni e far agire i PNG.

Pro e Contro

+ Il ritmo è abbastanza sostenuto.
– Non si tirano i danni, o meglio, o lo fa il master o si usa un programma.
– Rispetto al gioco dal vivo è meno coinvolgente.

Play by Forum – PbF

Come nel play by chat, ma le varie risposte vengono inserite su un forum. Ogni giocatore quando ha tempo inserisce la descrizione dell’azione del suo personaggio e alla fine il master risolve le azioni di tutti.
Per differenziare il parlato dalle attività svolte o dai pensieri del personaggio si usano formati di carattere diversi. Ad esempio: Brandisco la mia ascia e mi avvento contro il nemico. Devo farcela, i miei compagni contano su di me!
Muori bastardo!!! Abitualmente si affianca il testo descrittivo con le note regolistiche. Nell’esempio precedente potrebbe essere qualcosa del tipo:
“Agisco nella fase istintiva del round, uso azione di Carica, ho in totale +89 di Bonus Offensivo. Attacco l’orco numero 2”. Normalmente le informazioni del genere si mettono in Spoiler, o comunque si separano dal resto del testo. Il gioco su mail è molto simile, solo che non si possono modificare i post precedenti e l’uso dei caratteri di solito è meno intuitivo.   Pro e Contro

– Il ritmo rallenta. Si posta di solito una volta al giorno e un combattimento può arrivare a durare una settimana.
– Rispetto al gioco dal vivo è meno coinvolgente.
+ Avendo un ritmo lento si possono curare i dettagli interpretativi dei personaggi, esprimendo con attenzione i pensieri e le parole.
+ Non essendo “in diretta” non ci sono problemi a perdere mezzora per cercare una regola precisa o per pensare a quale incantesimo sia meglio utilizzare il quella data circostanza…eccetera. Questo lo rende un sistema molto adatto ai giochi difficili
+ Per lo stesso motivo si può impiegare tempo a trovare immagini esplicative, evocative o a produrre mappe, sia per combattere sia per esplorare.

Roll20

Roll20 è una piattaforma online che permette di gestire mappe, schede e dadi. Senza bisogno di scaricare nulla i giocatori e il master avranno sempre davanti un supporto visivo, mentre usano la chat o un programma di comunicazione verbale (Skype, teamspeak o chi per loro). Sul sito roll20.net c’è un sistema di ricerca e reclutamento per affrontare nuove campagne. Tuttavia se vi muovete a caso troverete solo gruppi di anglofoni o quasi. Però se siete interessati esiste un gruppo su telegram di soli italiani:  https://t.me/sddndroll20
Scaricate il programma e inserite il link. Pro e Contro + Il supporto visivo cambia  la qualità del gioco “da così a così”
+ Il ritmo è sostenuto
+ il fatto che siano implementare le schede e un sistema di lancio dei dadi è una comodità inaudita
– Imparare ad usare Roll20 potrebbe non essere immediato e bisogna farci la mano prima che il suo utilizzo sia fluido
– Comunque giocare dal vivo è sempre un’altra cosa

Cercare gruppo dal vivo – al tavolo

Alla fine il metodo per cercare giocatori e master per sessioni al tavolo è simile a quello per trovare giocatori online. Di seguito l’elenco dei migliori siti, app, programmi, pagine

Fortunatamente ci sono soluzioni più pratiche che affiggere dei manifesti per strada con scritto “cerco giocatore o master per gioco di ruolo“.   Potete visitare le varie pagine di gdr su Facebook. Gdr PlayersLa Tana del TarrasqueSesso Droga e D&D hanno sezioni appositamente pensate per trovare gruppi. Inoltre il Giocatore di Ruolo di Merda a richiesta pubblica avvisi di ricerca giocatori e master.   In realtà GdR Players è proprio un sito a sé stante, veramente buono e pieno di annunci diversi. Provato in prima persona. Inoltre è comodamente diviso in due parti: una per trovare giocatori dal vivo e una per chi cerca giocatori online. Sinceramente credo sia la scelta migliore. 
Un altro servizio simile, con copertura europea(!) è Airgdr, li trovate anche su Facebook: Airgdr. Altrimenti abbiamo Find A Player. Qui possiamo trovare una funzione di ricerca con suddivisione per categorie!   Se cercate in inglese, abbiamo anche Reddit.

Alternativamente potete iscrivervi sul forum dragonslair.it e usufruire della loro sezione di ricerca gruppi.

Oppure si può provare a chiedere nei gruppi GDR su Facebook, come Non Solo D&D (se postate in questo, l’admin posterà l’annuncio anche sulla pagina collegata),  Pathfinder GDR Italia, Dungeons & Dragons 5° Edizione, D&D 3.5 Italia, D&D Italia, Io Gioco di Ruolo, Gioco di Ruolo Italia, Urban HeroesSine Requie, Mondo di Tenebra

Altrimenti se volete potete usare Telegram (che in pratica è la versione bella di WhatsApp), lì trovate vari gruppi interessanti:

uno su D&D 3.5, uno di D&D 5e, uno su Sine Requie e uno generico molto popoloso.

Se invece vi piace giocare online, esiste l’app Role Ever, grazie alla quale potrete trovare giocatori e campagne a cui aggiungersi inoltre fornisce alcuni strumenti di supporto per il gioco.
oppure questo bel Server Discord in cui si giocano GdR meno noti.

Sempre su Telegram abbiamo alcuni gruppi regionali o locali, ma ne conosco solo un paio:

Veneto: https://t.me/joinchat/AN-bGw70u7owSaKngcB-DQ
Emilia Romagna: https://t.me/joinchat/B6LR70NoXLqW36EBM7k7vA
(questo gruppo ha creato una succursale anche su Facebook: https://www.facebook.com/groups/322313275286015/ )
Viareggio: http://t.me/DnDViareggio
Bologna: https://t.me/joinchat/ArGahlZ9eFTZXKrBtYWy3g
Bologna (gruppo attivo veramente): tg://resolve?domain=gildadiruolo

Se state scaricando app, potreste provare con mRPG, buona per trovare chat di gioco, anche se non è diffusissima in Italia. 

Mi hanno anche suggerito https://crawlr.app/ però non lo conosco, quindi provate voi e poi raccontatemelo.

In alternativa provate su http://www.codexvenator.it
Se siete fortunati potreste trovare una sede nella vostra città!Se conoscete altri canali di ricerca segnalatecelo, in modo da consentirci di aggiornare la pagina. In bocca al lupo (mannaro), vi auguriamo di riuscire a giocare!  

Se invece eravate qui a curiosare e avete già un gruppo, potete andare a vedere gli altri link utili.