Impero dell’Arcipelago: Struttura Politica e Organizzativa

Essendo che la maggior parte dell’Arcipelago è coperta da un impero, troveremo (ovviamente!) un imperatore riconosciuto in vari territori. Tuttavia, pur essendo la massima carica politica, non esercita un’autorità diretta su ogni sovrano: il suo potere effettivo (territori/truppe/denaro) è grosso modo paragonabile a quello di un duca o di un re qualunque.

La sua peculiarità risiede nel ruolo di mediazione. Inoltre avendo ricevuto investitura dall’Eletto (sommo capo della Chiesa) possiede un’aura semi-divina, per cui una mancanza di rispetto nei suoi confronti è quasi paragonabile a un’eresia, dunque non è consigliabile sfidare direttamente il suo potere.

Esercito

Come dicevamo, l’Impero non gode di una coesione politica particolarmente marcata, anzi. Ogni regnante cerca di portare avanti la propria causa in maniera grosso modo indipendente.

A causa di questa frammentazione, non vi è un esercito imperiale degno di questo nome, anche se esistono le guardie imperiali, note come “Stemmi Rossi“. Si tratta di un corpo scelto tra i cui compiti spiccano quelli di difesa personale dell’Imperatore, la protezioni delle parti vitali della capitale e vari compiti di controllo, esplorazione e di dirigenza.

Difficilmente agiscono fuori dalla capitale, ma quando accade sono osservati con un misto di diffidenza e di timore, essendo emanazione diretta della volontà imperiale.

Struttura delle Cariche

Come accennato anche nell’articoletto sulla religione del Tetraedro, esiste una comparazione tra le cariche militari, ecclesiastiche e titoli nobiliari.

Vi è una intricata selva di norme, codici, leggi, consuetudini che gestiscono i rapporti di forza e le possibili interazioni tra cariche diverse.

NobiliDivise Blu
Esercito Laico
Alabardieri
Esercito Chiesa
Stemmi Rossi
Corpo Speciale Imperiale
Mantelli BianchiVesti ArgenteeCappe PorporaTuniche Marroni
Imperatore
Principe Imperiale / Re
Duca Ammiraglio Generale Prefetto Imperiale Eletto
Contrammiraglio Generale di BrigataDirigente Imperiale Superiore
MarcheseCapitano di Vascello ColonnelloPrimo Dirigente ImperialeGiudice Divino CardinaleCardinale
Capitano di Fregata Tenente ColonnelloVice Questore Imperiale
ConteCapitano di Corvetta MaggioreCommissario Imperiale Coordinatore EsquisitorePatriarca Patriarca
Primo Tenente di Vascello Primo Capitano Arcivescovo Arcivescovo
VisconteTenente di Vascello CapitanoCommissario Imperiale Capo Togato Vescovo Vescovo Santo Padre
Secondo Tenente di Vascello Tenente Superiore
BaroneSottotenente di VascelloTenenteCommissario Imperiale InquisitorePrelato Prelato Sommo Abate
BaronettoGuardiamarinaSottotenente Vice Commissario Imperiale Esorcista Parroco Abate
Cavaliere EreditarioPrimo Maresciallo Primo MarescialloIspettore Imperiale Primo Frate
CavaliereCapo di Terza ClasseMaresciallo Vice Ispettore Imperiale SacerdoteSacerdote Frate
Secondo Capo Sergente Maggiore Sovrintendente Imperiale
SergenteSergenteVice Sovrintendente Imperiale Diacono Diacono Studente Monaco
SottocapoCaporal Maggiore Scelto Agente Imperiale
Comune di Seconda Classe Soldato Allievo Agente Imperiale Sottodiacono
Novizio

Un nobile può investire un’altra persona di cariche ecclesiastiche, tuttavia la faccenda è complessa. Di norma finché nomina cariche  di 9 righe inferiori alla propria non ci sono problemi. Può arrivare anche a 7 o addirittura 6, ma a quel punto si va incontro ad attriti o screzi con la Chiesa. Invece investire di cariche militari è molto più semplice: si può arrivare fino a cariche sulla stessa riga. Per i distintivi delle varie cariche militari vengono utilizzati quelli dell’esercito (per le forze della Chiesa) e dalla marina (per le forze degli stati imperiali). Invece gli Stemmi Rossi utilizzano quelli della polizia, virando in rosso i disegni.

In caso di situazioni non appartenenti alla specifica giurisdizione di qualcuno, la persona col grado più alto prende le decisioni. In caso di parità i membri della Chiesa prevalgono sui nobili, i quali prevalgono sui militari, tra questi gli Stemmi Rossi hanno la precedenza.

Quando invece si tratta di esercitare influenza indiretta, Gli Stemmi Rossi incutono timore e rispetto come se fossero di una riga sopra gli altri militari,  I nobili come se fossero di due righe sopra, i membri della Chiesa (Da Diacono in poi) come di quattro righe sopra, mentre i Mantelli Bianchi (da Esorcista in poi) come se fossero di sei righe sopra. (ES: Un Vice Questore Imperiale Aggiunto ha capacità di influenza derivanti dalla sua carica pari a un Colonnello o a un Capitano di Vascello, oppure a un Conte, oppure a un Vescovo, o a un Inquisitore).

Ovviamente non si tratta di operazioni codificate, quindi particolari condizioni o predisposizioni personali possono alterare vistosamente questi rapporti.

Struttura Geografica

Come ci si può aspettare, dato lo scarso controllo territoriale, si assiste al fenomeno dell’incastellamento, affiancato, data la peculiarità fisica del territorio, da una fortificazione massiccia delle coste, specie in presenza di baie, porti e approdi in generale.

L’Impero è costituito da cinque regni, quattro ducati, due stati confederati, non propriamente appartenenti all’Impero, ma legati da solidi trattati commerciali e sotto l’influenza della Chiesa e una ex-colonia (la quale ora gode di uno stato di semi indipendenza), posizionata fuori dall’arcipelago, nel continente a ovest che ha risentito meno del Cataclisma.

Fuori dall’Impero

All’interno dell’arcipelago vi sono altre due organizzazioni politiche degne di nota: le Terre degli Antichi Re, un regno di dimensioni contenute, tuttavia guidato da un sovrano con forti mire espansionistiche; e la Confederazione, una serie di 5 stati con diverse forme di governo, sostenuti da una posizione geografica ben protetta, ma in grado di sviluppare un forte commercio. Qui la Chiesa ha pochissima influenza e sono incoraggiati tutti i tipi di religione e di magia.

Nel continente a ovest, oltre alla ex-colonia vi sono terre abitate da razze “subumane” (goblin, orchi, per esempio), non vi sono grossi regni, ma tribù. Almeno per quanto ne sanno gli esploratori imperiali. Nel continente a est l’elemento più caratterizzante è il vasto stato democratico dei Primigeni, e i territori da essi annessi. Sono guidati da due consoli, che restano in carica un anno, eletti dai ceti più abbienti.  



Ambientazione. Impero dell’Arcipelago.

Lascia un commento