L’Impero dell’Arcipelago e i Pirati

Visto lo scarso controllo che l’Impero riesce a effettuare, la pirateria gode di una grande fase di sviluppo, anche considerando il fatto che il brigantaggio su terra è molto più scomodo da praticare, avendo meno posti in cui sfuggire o nascondersi.
Oltre a innumerevoli piccoli gruppi, esistono grandi flotte di pirati, estremamente vaste e attive, in grado di produrre una notevole influenza sia militare sia politica.

Pirate, Photoshop, Manipulatie, Fantasie
Yahrr!!! I’m a fantasy pirate!

Il Bosco del Mare

Organizzazione eflica, sono presenti alcuni mezz’elfi e anche qualche umano. Non si considerano pirati, ma solo persone che tentano di recuperare ciò che hanno perso a seguito dell’Allagamento e che si uniscono in gruppo per difendersi dalle persecuzioni degli imperiali.
La loro bandiera è un albero con un teschio al posto della chioma.  

Gentiluomini di Lord Nerith

Gruppo molto organizzato e rigidamente gerarchizzato. L’auto proclamato Lord Nerith III afferma di essere discendente di un’antica casata che ha perso tutti i suoi possedimenti in seguito all’Allagamento.
Non versano mai sangue immotivatamente, tranne che per vendicare affronti subiti. Possiedono un codice d’onore che sono tenuti a seguire in maniera ferrea.
Bandiera: Uno stemma che pare essere appunto quello della casata Nerith.  

Bucanieri della Repubblica

Gruppo a quasi totalità primigenia, sono protetti e direttamente finanziati dalla Repubblica primigenia. Le loro scorrerie mirano alla destabilizzazione del commercio degli altri paesi, in modo da rafforzare il controllo del mare della Repubblica.
Bandiera: Un teschio inserito nelle fauci del Leone Repubblicano.  

Asce del Drago

Bande di Primigeni Del Nord specializzate in razzie sulla terraferma. Si tratta di vari gruppi indipendenti, ma legati da una forte fratellanza che li spinge a collaborare in caso di necessità.
Bandiera: Un minaccioso volto di drago.  

Uomini Liberi

Gruppo non molto nutrito, ma agguerrito, nonostante la totale eterogeneità razziale. Sono sostenuti e protetti dalla Confederazione, per la quale spesso e volentieri compiono opere di trafugazione e contrabbando di materiale proibito dalla Chiesa.
Bandiera: Un simbolo complesso recante un romba “sdraiato” (raffigurante l’Essenza), posto su un rombo (raffigurante il Flusso) posto su quattro punte ortogonali (raffiguranti il Mentalismo). Al centro della figura è posta una clessidra (raffigurante l’unione dei reami nell’Arcano)  

Squali della Tempesta

I pirati più feroci e spietati di tutti i mari, non lasciano mai una preda viva, non fanno prigionieri. Sono guidati da un mezz’orco, ma al tra i suoi membri si trovano esponenti di tutte le razze.
Bandiera: Teschio con due asce incrociate.  

Le Brigate del Mare

Gruppo insurrezionalista, con tendenze anarcoidi. Si pone come obiettivo la lotta contro l’Impero, assaltandone le navi e i porti. Non disdegnano tuttavia l’autofinanziamento con assalti a bersagli di ogni genere. Gruppo a maggioranza umana, ma con buona presenza di orchi, goblin e simili.
Bandiera: Un teschio a tibie incrociate posto sulla bandiera Imperiale.   Ambientazione. Impero dell’Arcipelago.

Lascia un commento