FitzChevalier Lungavista in D&D 3.5

download (1)

 

FitzChevalier Lungavista è il protagonista della Trilogia dei Lungavista (oltre che della Trilogia dell’Uomo Ambrato e della Trilogia di Fitz e il Matto), nata dalla penna di Robin Hobb. Personalmente ritengo sia tranquillamente nella top 5 dei migliori autori fantasy di sempre. Quasi sicuramente merita anche il podio.

Punti salienti: Possiede lo “Spirito”, ciò significa che è legato ad un animale, sa utilizzare il potere chiamato “Arte”, che può essere rappresentato dalla magia arcana (sebbene il sistema vanciano, cioè il sistema magico di D&D, non sia il più adatto a replicare i maghi che normalmente si incontrano nella letteratura o sullo schermo). Inoltre sa usare le armi e, come si evince dal titolo del libro, è un maestro nelle arti della furtività e dell’inganno.
Valutazione livello: I suoi poteri lo pongono al di sopra della media degli umani. Probabilmente basterebbe un livello 5, ma per rendere al meglio tutte le capacità opto per un 7.

Scheda

Suggerimento build:
Razza: Tendenzialmente umano, o qualcosa che gli somiglia molto.
Classi: Ladro 1 Stregone 1 (Stregone da Battaglia e Compagno animale al posto del famiglio [Arcani rivelati]) Ranger 1 Ladro 2 Chameleon 1 Lo stregone da battaglia ci conferisce la competenza nelle armi da guerra, così possiamo prendere l’ascia, inoltre possiamo usare la magia senza problemi anche con le armature leggere. Come ciliegina sulla torta possiamo scambiare il famiglio con un compagno animale, in modo da avere in nostro lupetto.  Il ladro ci fornisce le abilità di cui abbiamo bisogno, migliorando anche il rendimento in combattimento. Il ranger ci offre l’empatia selvatica, oltre ad avere Addestrare Animali di classe. Invece il chameleon ci rende versatili e ci offre quel quid in più in ogni campo. Caratteristiche: Dannatamente servono tutte. La destrezza e l’intelligenza devono essere alte, ma anche il carisma. Comunque nessuna può essere bassa.
Talenti: Consiglio Natural Bond [Complete Adventurer], in modo che il nostro compagno animale non sia già inutile. Per il resto non c’è nulla di imprescindibile e possiamo decidere di migliorare o le abilità o le capacità di combattimento.
Equipaggiamento: Una buona scorta di oggetti alchemici, trucchi per il camuffamento e cose simili. Per il resto possiamo investire i nostri risparmi normalmente.

Varianti e considerazioni: Al posto del Chameleon possiamo valutare un livello da Spia [Complete Adventurer], per ottenere un’identità di copertura. Un’altra CdP da valutare è l’Uccisore di Domiel. Una sorta di sicario di allineamento buono, dotato di qualche potere magico. Se abbiamo una CdP dotata di incantesimi arcani possiamo anche pensare di rimuovere lo stregone e usare direttamente il druido. Vista la pletora di capacità di cui è dotato questo personaggio una scelta potrebbe essere quella di usare una progressione eccelsa [Arcani Rivelati] in modo da non dover rinunciare a nulla. Tuttavia non viene spesso utilizzata, quindi non mi dilungo. Per far avanzare il PG si può prendere in considerazione un livello da Beastmaster [Complete Adventurer] per migliorare ancora il nostro compagno animale, poi la cosa migliore è progredire nella CdP che abbiamo scelto. Il personaggio è complesso, inoltre essendo un incantatore non è semplice replicane le esatte dinamiche, tuttavia il risultato è accettabile e possiamo dire di aver replicato praticamente ogni sua capacità.

Ogni personaggio è replicabile in D&D 3.5

Se non avete mai letto niente della Robin Hobb, non perdete tempo a flagellarvi e rimediate: L’apprendista assassino. Trilogia dei Lungavista: 1
(attenzione, può dare dipendenza)

Lascia un commento