Luke Skywalker in D&D 3.5

Si tratta del più famoso Cavaliere Jedi, addestrato da Yoda in persona (la cui scheda in 3.5 trovate QUI e in Pathfinder QUA) e protagonista della prima trilogia di Star Wars. Compare anche nell’ultima trilogia, il sequel, quella 2015-2019, per capirci. Quindi non credo gli servano altre presentazioni.

star-wars-obi-wan-art-print]-440x440
Usa la forza di D&D 3.5, Luke!

Punti salienti: Combattente controllato, in grado di usare qualche potere speciale (telecinesi e controllo mentale), è guidato dallo spirito del suo maestro e maneggia una spada laser.
Valutazione livello: Può mettere in crisi un plotone di soldati e padroneggiare poteri straordinari. Lvl 11.

Scheda

Suggerimento build:
Razza: Mezzelfo. Lo so, diamine. Però è obbligatorio per entrare in una cdp molto caratterizzante.

Classi: Paladino 6 Warblade 4 Eternal Blade 1 Il Paladino ci darà accesso a una serie di poteri interessanti, il Warblade ci rende un combattente esperto e con molte scelte, inoltre la scuola Diamond Mind ci permette di effettuare attacchi basati sulla Concentrazione, cosa molto Jedi. L’Eterna Blade ci conferisce un potere unico: possiamo avere un maestro morto che nei momenti più opportuni salta fuori dicendoci “Usa la forza!”.

Caratteristiche: Forza, per fare i danni, Costituzione per reggere ai colpi e usare Concentrazione, Carisma per i poteri da Paladino e Intelligenza per gli incantesimi e alcuni poteri minori da Warblade. La destrezza in fondo non possiamo trascurarla, perchè giriamo senza armatura. Dura la vita del Jedi.

Talenti: Arma Focalizzata (Spada Bastarda), Sword of the Arcane Order. Gli altri talenti sono liberi. Possiamo migliorare le manovre, aumentare i danni o migliorare Concentrazione e via dicendo. Si può prendere il talento Reliquia Ancestrale [Libro delle Imprese Eroiche] per migliorare le capacità della nostra spada laser.

Equipaggiamento: La spada laser: spada bastarda in adamantio +4 Psicocinetica [Manuale Completo delle Arti Psioniche], volendo anche infuocata. L’arma luccica e fa danno aggiuntivo. Ci potrebbe stare anche il potenziamento “energia luminosa”, ma poi non colpirebbe gli oggetti, quindi cosa ce ne facciamo?

Varianti e considerazioni: Alla fine una qualsiasi classe marziale con qualche potere magico potrebbe andare bene, ma non trovo  qualcosa che sia ugualmente calzante. Per la progressione consiglio di salire come Eternal Blade, in modo da focalizzarsi sulla parte combattiva e spirituale del personaggio, anche se potrebbe andare bene progredire come paladino, per migliorare gli incantesimi e quindi l’uso della forza. Il punto debole della build è la spada laser, perchè a conti fatti è un ripiego. Tuttavia, visto che è difficile stabilire quale sia l’effettiva capacità di tale arma, potremmo anche accontentarci.
NB: io ho usato la spada bastarda perchè a volte la usano a due mani, ma se preferite una spada lunga, non credo verrete giudicati.

Probabilmente l’Eternal Blade rimane la più adatta anche se pensate di cedere al lato oscuro e giocare un Sith. Insomma, non solo i Jedi, ma chiunque abbia la Forza e una spada laser!

Se non vi piace, nella build di Yoda ho fatto scelte diverse e potete usare quelle.

Ogni personaggio è replicabile in D&D 3.5

Eh, la questione è leggermente più articolata che mulinare in aria una di queste: Hasbro Star Wars Star Wars E7 Spada Elettronica Deluxe, B2949

Lascia un commento