Yoda in D&D 3.5

Si tratta del più famoso maestro Jedi (o quasi), ha addestrato nientemeno che Luke Skywalker (che potete vedere riprodotto in D&D 3.5 qui) e compare in tutte le trilogie di Star Wars. Già, sia nei prequel (1999-2005) che nei sequel (2015-2019). Inoltre adesso è ancor più famoso per la presenza di Baby Yoda in The Mandalorian (che ancora devo vedere). Quindi non credo gli servano altre presentazioni. Per la sua versione in Pathfinder, andate QUI.

Risultato immagini per yoda"
Una parte di me si ribella a vedere Yoda con la spada laser

Punti salienti: Possiede la Forza, quindi telecinesi, controlli mentali e tutto il pacchetto base. Inoltre da giovane (mannaggia a episodio I, II e III) combatteva agilmente con la spada laser.
Valutazione livello: Una delle creature più potente dell’ambientazione. Possiamo mirare anche a livello 13.

Scheda

Suggerimento build:
Razza: Io sarei tentato di usare un Halfing. Perchè è piccolo e agile. Certo, non ha tutte le abilità tipiche della razza, quindi prendiamo la versione Cuoreforte. Poi ha un colorito strano e sembra anche robusto, magari la versione dell’acqua [Arcani Rivelati] è più adatta. Ed ecco che abbiamo usato la razza preferita dei Powerplayer (halfing cuoreforte dell’acqua) per motivi flavour.

Classi: Per le abilità da combattente io partirei con due livelli da Guerriero Psichico [Manuale Completo delle Arti Psioniche], in modo da ottenere una padronanza accettabile, magari un livello come Monaco, per dare quel tocco di agilità e di disciplina extra (magari la variante di Eberron con Decisive Strike, per rendere più funzionale l’uso della spada), poi proseguirei come Psion Telepate [ Manuale Completo delle Arti Psioniche], in questo modo oltre ad avere tutti i poteri che ci servono, avrà anche le abilità diplomatiche che lo contraddistinguono. Se il vostro master non apprezza gli psionici, fategli leggere questo, mentre voi cercate i poteri migliori QUA)

Caratteristiche: Aiuto, ci servono tutte le caratteristiche alte! Dura la vita del Jedi.

Talenti: Se ci piace, potremmo valutare Tashalatora [Secret of Sarlona], in modo da sinergizzare il Monaco e lo Psion. Gli altri talenti sono liberi. Possiamo acquisire le manovre con Martial Study [Tome of Battle], aumentare i danni o migliorare Concentrazione e via dicendo. Si può prendere il talento Reliquia Ancestrale [Libro delle Imprese Eroiche] per migliorare le capacità della nostra spada laser.

Equipaggiamento: La spada laser: spada bastarda in adamantio +4 Psicocinetica [Manuale Completo delle Arti Psioniche], volendo anche infuocata. L’arma luccica e fa danno aggiuntivo. Ci potrebbe stare anche il potenziamento “energia luminosa”, ma poi non colpirebbe gli oggetti, quindi cosa ce ne facciamo?

Varianti e considerazioni: Giusto per cambiare ho suggerito il monaco e non lo Swordsage, ma alla fine è sempre calzante per i combattenti agili, poi ha accesso alla disciplina Diamond Mind, che fa molto Maestro Jedi. Lo Psion forse si può sostituire con l’Inntato (Wilder), in modo da rendere meno scontato l’uso dei poteri. Il punto debole della build è la spada laser, perchè a conti fatti è un ripiego. Tuttavia, visto che è difficile stabilire quale sia l’effettiva capacità di tale arma, potremmo anche accontentarci. NB: io ho usato la spada bastarda perchè a volte la usano a due mani, ma se preferite una spada lunga, non credo verrete giudicati.

Per la razza ho ceduto al lato oscuro e ho usato quella combo sgrava. Però se vogliamo qualcosa di fisicamente più attinente, potremmo usare un Goblin, magari nella sua versione psionica: il Blu [Manuale Completo delle Arti Psioniche], oppure un Conglomerato [Abissi e Inferi].

Nella scheda di Skywalker avevo usato l’Eternal Blade, per la possibilità di richiamare un maestro morto in grado di guidarci. Non mi pare che Yoda lo faccia, quindi ho pensato di enfatizzare il suo lato mistico con lo Psion, che rimane una scelta valida anche se pensate di cedere al lato oscuro e giocare un Sith. Insomma, non solo i Jedi, ma chiunque abbia la Forza e una spada laser!

Ogni personaggio è replicabile in D&D 3.5

Eh, la questione è leggermente più articolata che mulinare in aria una di queste: Hasbro Star Wars Star Wars E7 Spada Elettronica Deluxe, B2949

Yoda in Pathfinder

Si tratta del più famoso maestro Jedi (o quasi), ha addestrato nientemeno che Luke Skywalker (che potete vedere riprodotto in D&D 3.5 qui) e compare in tutte le trilogie di Star Wars. Già, sia nei prequel (1999-2005) che nei sequel (2015-2019). Inoltre adesso è ancor più famoso per la presenza di Baby Yoda in The Mandalorian (che ancora devo vedere). Quindi non credo gli servano altre presentazioni. Questa è la versione PF, per la sua versione in 3.5, andate QUI.

Risultato immagini per yoda"
Una parte di me si ribella a vedere Yoda con la spada laser

Punti salienti: Possiede la Forza, quindi telecinesi, controlli mentali e tutto il pacchetto base. Inoltre da giovane (mannaggia a episodio I, II e III) combatteva agilmente con la spada laser.
Valutazione livello: Una delle creature più potente dell’ambientazione. Possiamo mirare anche a livello 13.

Scheda

Suggerimento build:
Razza: Piccolo, verde e agile. Niente da fare, ragazzi: è un Goblin. Io sarei tentato di dargli la variante razziale Eat Anything, in modo da giustificare la sua sopravvivenza nelle putride paludi di Dagobah, però forse è più calzante Over-Sized Ears

Classi: Il Magus pare molto calzante, se poi usiamo l’archetipo Mindblade, possiamo crearci una specie di Spada Laser in autonomia (certo, noi in realtà non vorremmo crearla, ma ottenerla da un Maestro Jedi…però). Aggiungendo l’archetipo Magic Warrior, togliamo le competenze in Dungeon e Piani, ottenendo Natura e Storia, forse più adatti nell’ambientazione di Star Wars.

Caratteristiche: Aiuto, ci servono tutte le caratteristiche alte! Dura la vita del Jedi.

Talenti: A parte i requisiti, non ci serve niente di particolare. Miglioriamo l’agilità, le capacità interpersonali e siamo a posto.

Tratti: Non abbiamo Diplomazia come abilità di classe. Rimediamo: Trustworthy. Se non ci convince, abbiamo Cosmopolitan o Friend in every town.

Equipaggiamento: La spada laser: spada bastarda in adamantio +4 Negating, Shocking Burst. Ci potrebbe stare anche il potenziamento “energia luminosa”, ma poi non colpirebbe gli oggetti, quindi cosa ce ne facciamo?

Varianti e considerazioni: La razza non è obbligatoria, alla fine potrebbe essere simile anche a un Halfling particolare o perfino a uno Gnomo. Ci sarebbe lo Gnefro (Mite), ma non mi risulta possa essere una razza giocabile, quindi amen.

Questo Magus ci dà due spade laser invece che uno. A noi basterà non usare mai la seconda.

Se non ci piace il Magus, 12 livelli da Psychic dovrebbero darci tutte le telecinesi e i controlli mentali di cui abbisognamo, poi un livello da Duelist potrebbe concludere il tutto con le competenze marziali.

Per le classi, possiamo sostituire il Duelist con molte altre classi: Monaco, Swashbuckler, ma anche Guerriero. Poi al posto dello Psychic, si può optare per multiclassare Mesmerist e Kinestesist.

Il punto debole della build è la spada laser, perchè a conti fatti è un ripiego. Tuttavia, visto che è difficile stabilire quale sia l’effettiva capacità di tale arma, potremmo anche accontentarci. Se possiamo accedere a materiali iper tecnologici, ci sarebbe anche la Null Blade, anche se ha effetti di Dissolvi Magie che non so quanto siano calzani.
NB: io ho usato la spada bastarda perchè a volte la usano a due mani, ma se preferite una spada lunga, non credo verrete giudicati.

Ogni personaggio è replicabile in Pathfinder?

Eh, la questione è leggermente più articolata che mulinare in aria una di queste: Hasbro Star Wars Star Wars E7 Spada Elettronica Deluxe, B2949

Atlante in D&D 3.5

No, non è un Atlante Planare, non parlo nemmeno di una mappa. L’idea sarebbe quella di ricreare il titano in grado di tenere la Terra sulle spalle. Ecco, il bello di D&D 3.5 è che si può davvero avere una forza tale per gestire una capacità di carico del genere. Basta chiacchiere e vediamo questo personaggio con la capacità di sollevamento più alta del mondo (in senso letterale). Se volete potete provare a vedere la versione per Pathfinder, ma temo rimarrete delusi.

Risultati immagini per atlante mondo spalle
Che poi se il mondo l’ha sulle spalle, dove appoggia i piedi?

Punti Salienti: Come già detto, questo ragazzone deve avere una capacità di carico sufficiente a portare il pianeta Terra sulle spalle.
Valutazione livello: Beh, potrebbe serenamente essere epico, ma proviamo a farlo entro il livello 20, per sfizio.

ATTENZIONE! A seguire potreste trovare una secchiata di matematica.

NB: conosco il Cancer Mage, Pun Pun e la possibilità di abusare indefinitamente di Consumptive Field.
Non farò nessuna di queste tre cose perchè mi sembrano banali e poco stimolanti.

Razza: Orco +4
Archetipo: Protocreature [Bestiary of Krynn] +4, Wild [DrM #306] +2, Half Minotaur [DrM #313] +12, Half Ogre [DrM #313] +4, Lolth Touched [Monster Manual IV] +6, Necropolitano [Liber Mortis].

Con questo siamo a un punteggio di For pari a 18 (base) + 5 (incremento) + bonus razziali = 55

(se la riduzione del livello di Arcani Rivelati vi ripugna, guardate in fondo)

Classe: Archivista 16 [Eroi dell’Orrore], Inquisitore 1 [Perfetto Sacerdote] Chierico 1, Bruto Combattente [Manuale delle Miniature] 2.
Ci serve la variante del chierico su Dragon Magic per avere due pool di scacciare e poter persistere tutto in allegria.
Con l’archivista possiamo virtualmente accedere a qualsiasi incantesimo, perchè di ogni magia esiste la sua versione divina.

Oggetti: Arm of Nyr [Defenders of the Faith] +2 (untyped) 13k; 6x Clawed Arm [Abissi e Inferi] +24 (untyped) 300k; Grappling Tentacle [Abissi e Inferi] +4 (untyped) 50k;
Silthilar Muscles [Lord of Madness] +2 (untyped) 110k; Clockworth Armor [WEB] +4 (circostanza);

E con questo siamo ad altri +36 (91 di forza)

Incantesimi: Elation [Libro delle Imprese Eroiche] +2; Death Knell +2 (t); Fuse Arms (con Benedizione del Girallon) [Spell Compendium] +16 (t); Giant Size +32 [Perfetto Arcanista] (t); Giusto potere +4 (t); Visage of Deity Greater [Spell Compendium] +4 (t); Bite of the Werebear [Spell Compendium] +16 (t); Tranfusion [Dragon Magazine #339] Potenziato e massimizzato +16;

Questi buff li possiamo rendere persistenti. Quindi siamo a +92 (183).

Però non è finita, perchè con Ability Enhancer [Dragon Compendium] Ogni nostro incantesimo di trasmutazione (quelli segnati con (t)) ci dà un altro +2.
Inoltre se usiamo un Horn of Gorgon [Complete Champion] per ogni buff, aggiungiamo un altro +2. Per finire Fell Energy [Dragon 312] ci regala un altro bel +2 per ogni buff sui non morti…cioè noi (anche perchè se no dovremmo dormire, e chi lo terrebbe in spalla il mondo nel mentre?).

Altri 44 punti non ce li toglie nessuno. (227)

A questo punto ricordiamoci dei +4 datoci dalla classe del Bruto Combattente. Inoltre possiamo, prima di esser diventati non morto, aver contratto la malattia Warp Touch [Fosche Tenebre], facendola curare fino a ottenere un succoso +2 di For.

Il talento Improved Encumbrance (DrMag #372) ci fa aggiungere +4 al punteggio effettivo di forza.

Sul Fiendish Codex II abbiamo la possibilità di vendere l’anima al diavolo per ottenere un +1 a Forza Ben venga. Inoltre superare il Worm of Minotaur (stesso manuale) ci dà un ulteriore +1. Tutto fa brodo.

Poi è il turno dei moltiplicatori (a parte il fatto che siamo colossali), con la Belt of the Wide Earth [Magic Item Compendium] raddoppiamo il carico trasportabile, così come col talento Natural Heavyweight [Planar Handbook], e infine l’innesto Hauling Back [Abissi e Inferi] ci fa considerare quadrupedi.

Anche considerando tutti questi moltiplicatori, la forza che serve per sollevare la Terra è di 356 (fate pure i calcoli). Noi siamo a 227+4+2+4+1+1 = 239.

Bene, è giunto il momento di sfoderare Consumptive Field. No, non ho detto che non l’avremmo usato. Ho detto che non l’avremmo usato senza limiti. Infatti trovo scandaloso che venga indicato un massimale per l’aumento del livello incantatore (il 50% di quello di partenza), mentre l’aumento di forza non sia in alcun modo contenuto da alcun parametro!
Bene, ci autolimiteremo, dando all’incremento For il medesimo vincolo.

Abbiamo quindi un +2 ogni due punti di livello incantatore. Però grazie a Fell Energy questo bonus aumenta di +2 ogni volta (già, pazzesco, vero?) poi alla fine aggiungeremo un ulteriore +2 per l’uso dell’Horn of Gorgon.

Ok, ma quanto sarà il nostro livello di incantatore?
18 + 2 Praticed Spellcaster [Perfetto Arcanista] + 2 (candela dell’invocazione) + 4 collana del karma+ 5 suffer the flesh [Spell Compendium] + 1 pietra magica + 2 armonic chorus [Spell Compendium] +4 ankh of acension [Magi Item Compendium] +4 potere magico divino [Perfetto Sacerdote] + 1 adept spirit [Magic of Incarnum] +1 create magic tattoo [Spell Compendium] +2 spell enhancer [Spell Compendium] +1 death knell + 2 Brandy Terran [Fosche Tenebre] + 2 Dolore Liquido [Fosche Tenebre] + 1 dominio della necromanzia + 1 Dotato per la Magia [Arcani Rivelati] + 3 Elder Giant Magic [Secret of Xendric] +3 reserves of strenght [Dragonlance] = 59 = +120 for.

Quindi abbiamo in totale un ricco 359 a forza, che ci permette di sollevare il pianeta Terra (sì, fisicamente non ha senso) come carico massimo.

Come nota a margine, voglio notare che con un pugno faremo “solo” 200 danni. Quindi spostiamo la terra, ma non abbattiamo un pg di ventesimo livello. Buffo, vero?

(mi ero scordato di Desiderio! In realtà la Forza è di 5 punti più alta)

Quindi Ogni Personaggio è Replicabile, non vi pare?
Se vi state chiedendo invece dove diavolo abbia trovato tutta quella roba, la risposta è semplice:
a) nella guida incantesimi
b) QUA, nella sezione build.

Non sopportate arcani rivelati?

Ok, allora lasciate perdere tutte le razze proposte e fate un simpaticissimo umano necropolitano.
Poi per arrivare a quei punteggi di forza, ci basterà usare Draconic Polymorph [Draconomicon] e diventare un titano. Grazie ai talenti e oggetti usati durante il lancio dell’incantesimo, il nostro punteggio di forza sarà 57, quindi perfino più alta che con l’altra versione e ci avanza anche un talento. Gnam.

Luke Skywalker in D&D 3.5

Si tratta del più famoso Cavaliere Jedi, addestrato da Yoda in persona (la cui scheda in 3.5 trovate QUI e in Pathfinder QUA) e protagonista della prima trilogia di Star Wars. Compare anche nell’ultima trilogia, il sequel, quella 2015-2019, per capirci. Quindi non credo gli servano altre presentazioni.

star-wars-obi-wan-art-print]-440x440
Usa la forza di D&D 3.5, Luke!

Punti salienti: Combattente controllato, in grado di usare qualche potere speciale (telecinesi e controllo mentale), è guidato dallo spirito del suo maestro e maneggia una spada laser.
Valutazione livello: Può mettere in crisi un plotone di soldati e padroneggiare poteri straordinari. Lvl 11.

Scheda

Suggerimento build:
Razza: Mezzelfo. Lo so, diamine. Però è obbligatorio per entrare in una cdp molto caratterizzante.

Classi: Paladino 6 Warblade 4 Eternal Blade 1 Il Paladino ci darà accesso a una serie di poteri interessanti, il Warblade ci rende un combattente esperto e con molte scelte, inoltre la scuola Diamond Mind ci permette di effettuare attacchi basati sulla Concentrazione, cosa molto Jedi. L’Eterna Blade ci conferisce un potere unico: possiamo avere un maestro morto che nei momenti più opportuni salta fuori dicendoci “Usa la forza!”.

Caratteristiche: Forza, per fare i danni, Costituzione per reggere ai colpi e usare Concentrazione, Carisma per i poteri da Paladino e Intelligenza per gli incantesimi e alcuni poteri minori da Warblade. La destrezza in fondo non possiamo trascurarla, perchè giriamo senza armatura. Dura la vita del Jedi.

Talenti: Arma Focalizzata (Spada Bastarda), Sword of the Arcane Order. Gli altri talenti sono liberi. Possiamo migliorare le manovre, aumentare i danni o migliorare Concentrazione e via dicendo. Si può prendere il talento Reliquia Ancestrale [Libro delle Imprese Eroiche] per migliorare le capacità della nostra spada laser.

Equipaggiamento: La spada laser: spada bastarda in adamantio +4 Psicocinetica [Manuale Completo delle Arti Psioniche], volendo anche infuocata. L’arma luccica e fa danno aggiuntivo. Ci potrebbe stare anche il potenziamento “energia luminosa”, ma poi non colpirebbe gli oggetti, quindi cosa ce ne facciamo?

Varianti e considerazioni: Alla fine una qualsiasi classe marziale con qualche potere magico potrebbe andare bene, ma non trovo  qualcosa che sia ugualmente calzante. Per la progressione consiglio di salire come Eternal Blade, in modo da focalizzarsi sulla parte combattiva e spirituale del personaggio, anche se potrebbe andare bene progredire come paladino, per migliorare gli incantesimi e quindi l’uso della forza. Il punto debole della build è la spada laser, perchè a conti fatti è un ripiego. Tuttavia, visto che è difficile stabilire quale sia l’effettiva capacità di tale arma, potremmo anche accontentarci.
NB: io ho usato la spada bastarda perchè a volte la usano a due mani, ma se preferite una spada lunga, non credo verrete giudicati.

Probabilmente l’Eternal Blade rimane la più adatta anche se pensate di cedere al lato oscuro e giocare un Sith. Insomma, non solo i Jedi, ma chiunque abbia la Forza e una spada laser!

Se non vi piace, nella build di Yoda ho fatto scelte diverse e potete usare quelle.

Ogni personaggio è replicabile in D&D 3.5

Eh, la questione è leggermente più articolata che mulinare in aria una di queste: Hasbro Star Wars Star Wars E7 Spada Elettronica Deluxe, B2949