Bow (She-Ra e le Principesse Guerriere) in D&D 5e

Che arma avrà Bow? Boh? Ovviamente un arco. Oltre a essere un arciere, smanetta con la tecnologia e produce frecce dotate di effetti particolari in modo da supportare Glimmer e Adora, cioè la “squadra migliori amici”. Questa è la versione per D&D 5e. Per D&D 3.5 andate qui per Pathfinder qua.

Se vi piace She-Ra qua trovate la scheda di Catra e qua una recensione del cartone animato.

Eccolo Bow whith a bow for the rainbow!

Punti salienti: Tira con l’arco, inventa robe tecnologiche e usa delle frecce con effetti speciali.
Valutazione livello: C’è un po’ di evoluzione nel corso del cartone, comunque a un certo punto riesce a combattere con battaglioni di soldati, quindi farei livello 10, solo per comodità.

Scheda

Suggerimento build:
Razza: Ovviamente è umano.
Classi: Fighter – Arcane Archer 9. Artificer 1. Ecco, smanettiamo con la tecnologia e sappiamo lanciare frecce con effetti particolari. Frecce tecnologiche!

Background: Archeologo. Lo so, a prima vista sembra strano. Però a conti fatti cerca i reperti tecnologici degli antichi abitanti di Etheria. Secondo me in un’ambientazione del genere è molto calzante e potrebbe spiegare le competenze tecnologiche.
Talenti: Fondamentalmente non ci serve nulla. Però Sharpshooter fa sempre la sua figura.
Equipaggiamento: Qualsiasi freccia con un effetto speciale è ottima.

Varianti e considerazioni:

D&D supporta poco mondi ad alti livelli tecnologici, però ci accontenteremo e attenderemo fiduciosi nuove uscite.

L’artefice non serve a nulla, se non a dare un tocco esotico. Rimuovetelo senza problemi.

Ogni personaggio è replicabile in D&D 5e? No, ma divertiamoci. Secondo voi alcuni proprio non si possono fare? Ne dubito.

Bow (She-Ra e le Principesse Guerriere) in Pathfinder

Che arma avrà Bow? Boh? Ovviamente un arco. Oltre a essere un arciere, smanetta con la tecnologia e produce frecce dotate di effetti particolari in modo da supportare Glimmer e Adora, cioè la “squadra migliori amici”. Questa è la versione per Pathfinder. Per D&D 3.5 andate qui per d&d 5e qua.

Se vi piace She-Ra, sappiate che qua trovate la scheda di Catra e qua una recensione del cartone.

Eccolo Bow whith a bow for the rainbow!

Punti salienti: Tira con l’arco, inventa robe tecnologiche e usa delle frecce con effetti speciali.
Valutazione livello: C’è un po’ di evoluzione nel corso del cartone, comunque a un certo punto riesce a combattere con battaglioni di soldati, quindi farei livello 10, solo per comodità.

Scheda

Suggerimento build:
Razza: Ovviamente è umano.
Classi: Magus 9 (Eldricht Archer), Investigatore 1. Il magus ci permette di inserire gli incantesimi all’interno degli attacchi a distanza. Frecce tecnologiche!
L’investigatore serve a dargli quelle competenze nelle abilità e un po’ di tecnologia.
Talenti: Fondamentalmente non ci serve nulla. Escludere materiali fa sempre la sua figura, per non dover armeggiare con guano di pipistrello e altre cose orribili, poi siamo liberi di prendere i soliti talenti da tiratore.
Equipaggiamento: Qualsiasi freccia con un effetto speciale è ottima.

Varianti e considerazioni:

Credo ci siano delle espansioni ufficiali di PF basate su tecnologia avanzata. Però non le conosco. Avete idee migliori?

Ogni personaggio è replicabile in Pathfinder. Secondo voi alcuni proprio non si possono fare? Ne dubito.

Bow (She-Ra e le Principesse Guerriere) in D&D 3.5

Che arma avrà Bow? Boh? Ovviamente un arco. Oltre a essere un arciere, smanetta con la tecnologia e produce frecce dotate di effetti particolari in modo da supportare Glimmer e Adora, cioè la “squadra migliori amici”. Questa è la versione per d&d 3.5. Per Pathfinder andate qui per d&d 5e qua.

Se vi piace She-Ra, sappiate che qua trovate la scheda di Catra e qua una recensione del cartone animato.

Eccolo Bow whith a bow for the rainbow!

Punti salienti: Tira con l’arco, inventa robe tecnologiche e usa delle frecce con effetti speciali.
Valutazione livello: C’è un po’ di evoluzione nel corso del cartone, comunque a un certo punto riesce a combattere con battaglioni di soldati, quindi farei livello 10, solo per comodità.

Scheda

Suggerimento build:
Razza: Ovviamente è umano. Ma se invece fosse un bel mezz’elfo, eh?
Classi: Stregone 2 [Variante da battaglia, Arcani Rivelati] Guerriero 2 [Variante Targetteer da Dragon Magazine], Mezz’elfo Esemplare 1, Umano Esemplare 3 [Arcani Rivelati], Arciere Arcano 2.
Ecco, in questo modo avrà ottime capacità con l’arco, qualche incantesimo da mettere nell’arco, facendo tutti i livelli da umano esemplare capite anche voi perchè somiglia poco a un elfo, in più può prendere qualsiasi abilità voglia, così da sapersela cavare coi gingilli tecnologici.
L’arciere Arcano (il motivo per cui dobbiamo fare il mezz’elfo) ci permette di mettere le magie nelle frcce. In questo modo possiamo replicare qualsiasi effetto si veda nel cartone.
Talenti: Fondamentalmente non ci serve nulla. Escludere materiali fa sempre la sua figura, per non dover armeggiare con guano di pipistrello e altre cose orribili, poi siamo liberi di prendere i soliti talenti da tiratore.
Equipaggiamento: Sul Dragon Compendium e sul Races of the Wild ci sono una serie di frecce particolari. Prendiamone una scorta.
L’arco migliore è fatto in osso di drago, Draconomicon. Potrebbe essere interessante fare un reskin.

Varianti e considerazioni:

Purtroppo D&D 3.5 non supporta molto la tecnologia (senza espansioni non ufficiali), quindi non ci sono molti altri modi. Altrimenti col modern, WOW e dintorni, potreste sbizzarrirvi un po’ di più.

Ho scelto l’arciere arcano perché mi permetteva una costruzione un po’ più insolita, però come efficacia e come possibilità di replicazione è decisamente meglio fare 2 livelli da Artefice e il resto da Guerriero.

Ogni personaggio è replicabile in D&D 3.5. Secondo voi alcuni proprio non si possono fare? Ne dubito.

Uccidere un Hecatoncheires a livelli bassi D&D 3.5

Hecatoncheires, più facile batterlo che scriverlo bene. Hecatonchiro, Hecacoso, Hecatonchiers, Hecatoncheres, Hecatoncoso, insomma, quel mostro grosso con 100 braccia pieno di spade che sta sul Manuale dei Livelli epici e ha un GS spropositato (57), anzi dovrebbe essere il GS più alto di tutto D&D 3.5 (se escludiamo i draghi, che non hanno però una scheda completa). Vediamo la scheda di personaggi in grado di batterlo.

Se non lo ricordate a memoria, sappiate che potete trovarlo QUI. fonte ufficiale e aggiornata alla 3.5.

Sembra un avversario veramente temibile, 1000 PF, Riduzione del Danno mostruosa, Resistenza Incantesimi altissima, Rigenerazione, Immunità varie… wow! Sembra proprio un mostro strutturato bene, una vera sfida per un gruppo del suo livello.
Se l’avete pensato probabilmente siete ubriachi. Non importa, un po’ di riposo, un caffè e passa tutto.

Risultati immagini per hecatoncheires
Ecco due personaggi epici che fingono che l’Hecatoncheires sia una sfida adeguata al loro livello per non urtare la sensibilità del master.

Link

Uccidere il Bestione Epico a livello 5

Ok, la build è abbastanza stiracchiata e potrebbe urtare la vostra sensibilità.

Scheda – Krukmull il Lancia Schifezze

Razza: Dragonspawn di Krynn [Dragonlance]
Classe: Guerriero.
Talenti: Tiro rapido e combattere con due armi ci aiutano, Tiro Lontano è indispensabile.
Equipaggiamento: Una caterva di Muco Aboleth [Specie Selvagge]. Questo simpatico oggetto può essere lanciato addosso a una creatura e se questa fallisce un TS tempra è soffocata.

Considerazioni: Abbiamo abbastanza muco da riuscire a colpire il centimane un numero di volte sufficiente da aver ottime possibilità che fallisca il TS Tempra. Anche se colpiamo solo con un 20 e lui fallisce solo con l’1.
Ma come fare a bersagliarlo tutto quel tempo? Semplice, basta volare. Certo, vola anche lui, ma solo a 12 metri al turno. Basta lanciare il nostro muco a 30 metri di distanza e siamo a posto.
Certo, lui scaglia i macigni…ma da regolamento pare siano un’arma improvvisata, quindi (lo so che è ridicolo, vi avevo pure avvistato, se protestate ora siete stolti) lo può lanciare a soli 15 metri di distanza.

Quindi prova a inseguirci, prova a bersagliarci coi sassi, ma non può fare nulla. A un certo punto fallirà un TS e pian piano inizierà a soffocare. Anche se dovesse evocare un suo simile, ci basterà ignorarlo e evitarlo.

Uccidere il gs più alto di D&D 3.5 a lvl 5

Ok, seconda versione. Un filino meno assurda, ma questa volta chiamiamo in causa niente meno che un Tier 0.

Il MacGyver delle pergamene

Classe: Artefice. Il resto non ha alcuna importanza.

Equipaggiamento: Pergamena di gabbia di forza x2. Pergamena di Wall of Water x2 [Spell Compendium].

Sistema: Semplicemente gli lanciate la gabbia di forza e poi lo fate affogare col muro d’acqua. Quando evocherà il suo compare fate lo stesso con lui.

ATTENZIONE: leggendo la tabellina si può vedere bene la Gabbia di Forza è più grande. Però nella descrizione dicono che è più alto. Se vi affidate alla descrizione potreste usare muri di forza e bloccare l’uscita con un tornado (con controllare tempo atmosferico). Dovrebbe funzionare visto che le CD Tempra della tabella non dicono a cosa servano (non dice “tempra nega” o simili, per capirci).

Uccidere l’hecatoncoso a livello 16

Come avrete notato c’è un grosso salto di livello tra la versione precedente e questa. Però ora lo possiamo abbattere senza sfruttare bug del sistema e con un uso estremamente limitato degli incantesimi e un approccio strettamente matematico.

Montale, il Barbaro Immortale

Razza: Umano (per il talento extra, esatto)

Classe: Barbaro 1 Mago 1 Warblade [Tome of Battle] 5 Berserker Furioso [Perfetto Combattente] 4 Warblade 5

Talenti: Iniziativa migliorata (che in aggiunta al famiglio Colibrì e a Nerveskitter [Spell Compendium] ci porta a iniziativa 13+Des, con un paio di oggetti tipo Ring of Anticipation [Drow of Underdark] e Belt of Battle [Magic Item Compendium] dovremmo essere sicuri di vincere senza problemi, al limite abbiamo pure le armi Warning e Eager [Magic Item Compendium]), poi i vari requisiti del Berserker e Better Lucky than Good [Colpete Scoundrel], Robilar Gambit [Player’s Handbook II] e Stormguard Warrior [Tome of Battle].

Incantesimi: Oltre a Nerveskitter per vincere l’iniziativa, ci serve solo una bacchetta di Masochismo [Fosche Tenebre].
Per semplicità di calcolo però presumo che il pg sia di taglia grande (oggetti, incantesimi, archetipi, vedete voi, a livello 17 ci sono talmente tante possibilità che non ho voglia di elencarle).

Equipaggiamento: Uno spadone +5 buono anatema degli esterni malvagi e degli esterni caotici. Guanti del Colpo Fortuito [Manuale delle Miniature].

Metodo: Vediamo il mostro e, vincendo l’iniziativa ci lanciamo Masochismo, poi andiamo in ira e ci avviciniamo. Lui ci attaccherà e ci farà 20 attacchi (perchè siamo di taglia grande). Possiamo supporre una media di 550 danni, in aggiunta per ogni attacco subiamo 4 danni extra per Robilar Gambit, quindi 630, quindi al nostro prossimo turno avremo un bel +63 al colpire. Inoltre rinunciamo a tutti gli attacchi di opportunità che Robilar Gambit ci avrebbe concesso (possiamo pensare di averne 5 con semplicità) per avere un ulteriore +20 al colpire e +20 ai danni al nostro round grazie a Stormguard Warrior. Comunque non rischiamo di morire perchè abbiamo Ira Immortale grazie al Berserker.

A questo punto utilizziamo Avalanche of Blades [Manovra del Tome of Battle], grazie alla quale attacchiamo finché non manchiamo. Ogni attacco ci dà un -4 al tiro successivo. Visto che superiamo la RD riusciamo a fare una discreta quantità di danni:

2d8 base + 20 (SW) + 1d6 (Punishing Stance) + (Bonus di Forza (Qui avevamo un +17 senza la furia. Possiamo quindi mettere serenamente un +20 e ci stiamo limitando) x1,5 ) 30 + 6d6+9 dato dall’arma, siamo praticamente a 100 danni, quindi 11 attacchi ci bastano.

Effettuiamo l’ultimo con un -40 al colpire.
Considerando che noi avremo un 15 di BAB + 20 di forza + 63 di Masochismo + 20 di SW, anche col malus lo manchiamo solo con l’1.
Per ovviare a questo rischio abbiamo i Guanti del Colpo Frotuito e il Talento del Complete Scoundrel per rirtirarne perfino due.

Quindi nel nostro secondo turno abbiamo sconfitto amabilmente il bestione.

(grazie per i suggerimenti e gli errori che avete trovato!)

Uccidere l’Hecatonchiro a livello 14

Per scrupolo segnalo una versione semplice semplice per ucciderlo qualche livello prima. Lo schema è il medesimo di quella precedente: ci rendiamo immuni ai danni, otteniamo un bonus con masochismo e con Avalanche of Blade lo spappoliamo.

La build però è un po’ più tirata e usa più incantesimi:

Il Vendicatore Mascarato

Facciamo un Chierico 1, Crusader 1, Warblade 3 Ruby Knight Vindicator [Tome of Battle] 8 Warblade 1.

Per immunizzarci ai danni usiamo Delay Death e Beastland Ferocity [Spell Compendium]. Se non possiamo permetterci un’arma costosa come quella di Montale, possiamo usare Allineare Arma e Arma magica Superiore.

A questo punto la tattica è uguale a quella del personaggio precedente. (non sto ad appesantirvi con la matematica in questo caso, ma avendo più incantesimi possiamo fare palesemente più cose)
Buon divertimento.

Se vi piacciono queste sfide, QUA ne trovate altre.

Altrimenti sfogliate pure le guide alle manovre e quelle agli incantesimi, per capire cosa si potrebbe fare di peggio.

Background di un Forgiato Artefice – Costrutto creatore di magia

Il pg è appunto un Forgiato Artefice in D&D 3.5, ma si adatta a qualsiasi costrutto con le capacità di manipolare gli oggetti magici.

Background

Una vita felice. Normale e felice.
Il lavoro andava bene: riparare le componenti magiche era interessante, e sempre piuttosto richiesto; la manutenzione delle macchine volanti, i controlli agli acquedotti, la supervisione dei macchinari per l’estrazione, insomma, non c’era da annoiarsi.
La vera felicità però era al ritorno dal lavoro.
Suonerà banale, ma la mia famiglia era la mia vita. La gente non ci crede. Spesso pensano che i forgiati essendo costrutti siano completamente privi di emozioni. Però nessuno sa dirmi perchè le emozioni possano stare nella carne, ma non nei nostri ingranaggi. Ad ogni modo, ogni giorno, al mio ritorno a casa Asiole  e i piccoli Oiris e Thilil scaldavano veramente il mio nucleo

Oltre a provare emozioni, sogniamo. Purtroppo. Vorrei smettere di sognare. Vorrei solo dormire e togliere le immagini dalla mia mente. Strappare dai miei circuiti i ricordi che tornano a tormentarmi ogni notte.

Il viso stravolto del collega. La corsa. Poi arrivo. Il disastro. Tutto smette di avere senso. Fuoco, fumo, grida e gente che fugge. Corro a caso. Sposto macerie alla rinfusa.
Poi li vedo. O almeno quello che ne resta.
Stavano camminando,credo, quando la macchina volante è crollata.
Asiole si è frapposta. Ci ha provato. Si vede e l’immagine non vuole uscire dalla mia mente. Il suo corpo è quello più deturpato.
Non è servito però. Anche i piccoli sono distrutti.

La testa gira. Non riesco più a mettere a fuoco nulla. Inizio a tremare.

Guardo i corpi. Sto svenendo, ma i miei occhi notano un dettaglio. Un nucleo, intatto, ancora brillante. La sua luminescenza azzurra è ancora pulsante.
Mi chino. Cerco di respirare per fermare il tremore. Non ci riesco.
Allungo la mano e lo raccolgo. Il nucleo della piccola Thilil. Non può essere: una volta distrutto il corpo il nucleo si spegne.

Lo stringo. Mi rialzo. Sento la pressione che scende in picchiata vertiginosa. Luce. Buio. Svengo.

Quando mi riprendo il mondo continua a non avere senso. Senza di loro non c’era nulla che potesse avere senso. Non so nemmeno perchè continuare a vivere.
Poi ricordo: il nucleo ancora funzionante; potrebbe esistere un modo per ricostruirvi attorno il corpo di mia figlia.

È poco. Però è già qualcosa. Quanto meno è una speranza. Abbandono il lavoro, la casa, la città. Devo trovare il modo di riportala qui. Almeno lei. Che almeno mi resti un brandello di ciò che avevo. Necessito di portare le mie conoscenze sulle costruzioni magiche oltre il limite conosciuto.

Vi è piaciuto? Nel caso potete guardare gli altri Background.