Rendere Interessante D&D e i GdR per Figli (e bambini)

Magari vostro figlio inizia a riconoscere le prime lettere, o magari i primi numeri. Quindi saprebbe leggere un dado. Vorreste farlo giocare a D&D o a un altro Gioco di Ruolo introduttivo adatto ai bambini, magari perchè volete fare il master e vi manca un giocatore. Però magari non gli interessa, o avete paura non sia interessato.
Cerchiamo di vedere quindi come introdurre i propri figli (nipoti, cuginetti o i bambini in generale) al gioco di ruolo, in modo da far sì che siano loro a chiedervi di giocare e non li si debba obbligare.

sgridata o psicologia inversa?
Costringere i bambini a giocare a D&D. Ottimo metodo.

Se avete già superato questa parte e volete capire come insegnare praticamente D&D alla vostra progenie, date un’occhiata a questo pratico sistema di carte facilitate che potete stampare.

Cartoni Animati per Bambini con Riferimenti a D&D

Andiamo: è la soluzione più semplice. Il piccolo tentativo di giocatore in erba giovane virgulto sarà sicuramente un bambino che guarda cartoni animati. Quindi tra una puntata di Peppa Pig (che fa schifo, noi l’abbiamo vietata in casa) e di Masha e Orso (che invece è una figata) pensate di proporgli alcune di questi programmi. In questo modo, vedendo dei riferimenti al gioco di ruolo o addirittura i protagonisti del cartone che fanno sessione, inizieranno ad interessarsi.

Lo Straordinario Mondo di Gumball

A me fa ridere, ok, sarà un po’ la versione per bambini dei Griffin, ma lo trovo simpatico. In aggiunta abbiamo una bellissima puntata in cui il padre fa da master al resto della famiglia. Oltre a vedere come può funzionare una sessione, i giovani aspiranti nerd potranno imparare che non bisogna litigare e fare a botte in game. Episodio 228.

Adventure Time

Non credo abbia bisogno di presentazioni. Capolavoro. Spassosissimo. Più per ragazzi che per bambini, ma godibile a tutte le età. Non ci sono riferimenti diretti a Dungeons & Dragons, ma i richiami indiretti alle avventure dei GdR trasudano da ogni pixel.

Futurama

Ok, se è abbastanza grande per vedere Futurama e non gioca ancora a D&D avete sbagliato qualcosa. Siete un fallimento come genitori o come figura adulta o qualsiasi cosa voi siate. Parole dure, ma qualcuno doveva pur dirvelo. Ad ogni modo c’è un lungometraggio in cui Bender si immedesima troppo in una partita di D&D. Non dovrei neanche dirvelo: fa davvero ridere.

Teen Titans Go

Parlo ovviamente del cartone animato per bambini e non della serie TV sui Titans! A me non fa impazzire (non fa schifo quanto Dora l’Esploratrice, capiamoci. Solo che si sta bene anche senza, ecco), ma mio figlio lo adora. Quindi eccoci qua. L’episodio in questione è il 51 della terza stagione.

Trolls la Festa Continua

Il cartone dei Trolls fa parte di quelli che se proprio me li devo sorbire, non soffro. A volte sono pure divertenti, a piccole dosi. Mi pare ci sia un episodi relativo ai GdR, alcuni miei amici me l’hanno confermato, ma non ricordo i dettagli e non so che numero di episodio sia.

Craig of the Creek

Cartone gradevole. Purtroppo non riesco a vederlo spesso. Lo trovo molto interessante, a grandi linee direi che è la versione migliorata del Floopaloo. Anche qui c’è una puntata a tema D&D in cui giocano di ruolo. Malauguratamente non l’ho vista tutta (temo che piaccia più a me che ai miei figli), quindi non posso darvi dettagli.

Guru guru

Non so se conoscete questo orribile cartone anni ’90. Se non lo conoscete, cliccate QUI per una recensione in cui spiego quanto è brutto. Qui ci sono riferimenti ai giochi di ruolo, anche se forse maggiormente ai JRPG (giochi di ruolo giapponesi, i Final Fantasy, per dire). Poi se vi appassionate, c’è anche la scheda del Vecchio Kita Kita in D&D.

Giocare con le Miniature

Lo so. Sono le Vostre Sacre Miniature. E le Vostre Sacre Miniature (VSM) sono preziose. Avete lottato ai vari Lucca Comics per accaparrarvi le VSM. Avete rubato portafogli sui treni per avere soldi per le VSM. Avete venduto mobili utili per fare spazio a una vetrina con le VSM. Avete passato giorni a fissare negozi e offerte online per ottenere le VSM.

Ok, capisco (cioè, no, io sono un disastro con tutto quello che riguarda il collezionismo (e non solo, ma non divaghiamo)), specialmente se avete un figlio un po’ agitato e pasticcione. Dargli in mano la miniatura rara del 1984 autografata da Kittemuort come fosse un pupazzetto, potrebbe essere un po’ azzardato.

Allora separate le VSM in due gruppi: le Miniature Sacre Veramente (MSV) e le Miniature Vagamente Sostituibili (MVS). Fateli giocare ovviamente solo con le MVS e non con le VMS e tantomeno con le MSV.

Ad esempio guardate cosa fa questo piccolo marmocchio!

Insomma, se distinguono un orco da un Hobgoblin, possono dare molta soddisfazione, oltre, ovviamente a iniziare a familiarizzare con il mondo fantasy o chi per lui.

Portare i Bambini a Sessione

Lo so. Molti di voi staranno balzando sulle sedie metaforiche. “i bimbi li devi lasciare a una baby sitter se giochi, altrimenti ti distrai”.
Ho letto più volte questa frase.

Però se il piccolo goblin pseudo umanoide vi vede giocare, sarà più facile per lui appassionarsi. Anzi, probabilmente vi chiederà di guardare, tirare i dadi o addirittura spostare le VSM.

Vedete voi come regolarvi, dipende anche dal gruppo che frequentate e dalle modalità di gioco (ecco, se vi ubriacate e bestemmiate tutto il tempo potrebbe essere che qualcuno chiami i servizi sociali, poi magari coi bimbi diventate più di 6 e scatta la violazione del decreto anti covid…), però valutate l’idea di farli assistere almeno per un po’.

Io spesso ho portato il mio apprendista gamer alle sessioni. A volte anche con gente semi sconosciuta. Non è andata male, come potete leggere qui.

Giochi da Tavolo

Non ci avevate pensato? Dai! Se giocate a qualcosa che possa associarsi a D&D e ai GdR, oltre a iniziare ad affacciarsi su questo mondo, il vostro halfling non troppo cresciuto inizierà a familiarizzare con le regole, coi dadi e con la presenza di pedine.

Non vi posso dare grandi consigli in questo campo, perchè avendo anche una versione mini dell’halfing di cui sopra, facciamo fatica a utilizzare giochi articolati del genere.

Però noi abbiamo preso Cartagena e ci siamo trovati bene. Recensione Qui.

Inoltre il tenero beholder in miniatura aveva anche provato una versione semplificata di HeroQuest.

Sfogliare assieme i Manuali

Stesso discorso per le VSM per i VSM (Vostri Sacri Manuali. Come dite? Ho scelto sigle un po’ simili? Nah…). Però in questo caso è più semplice, perchè non dovete dar loro i giochi in mano, ma potete sfogliare insieme a loro, cercare le immagini più carine, fotocopiarle e colorarle, e magari inventare storie mentre guardate i VSM. Questo ci porta al punto successivo.

Libri e Favole

A parte che far addormentare i teneri cuccioli di aboleth con una storia è una cosa sana a prescindere. Scegliendo con cura i temi delle storie (magari narrando avventure in cui loro sono i protagonisti, oppure prendendo spunto dalle vostre campagne), o magari buttandovi su libri fantasy per bambini, le piccole pesti risulteranno spontaneamente familiari con questo tipo di attività!

Bimbi Appassionati e Gruppo in Famiglia

Insomma, di modi ce ne sono tanti. Se hanno già del vago interesse per attività del genere, potreste provare ad anticipare con una sessione senza meccaniche (o magari una cosa semplice: tira il dado, chi fa più alto colpisce), disegnare labirinti insieme e farglieli attraversare, magari mettendo l’attività in chiave narrativa (“…giri l’angolo e trovi un mostro che ti urla contro…”). Insomma, i metodi non mancano. Se poi proprio non si appassiona, guardate se è ancora in garanzia e riuscite a restituirlo.



Come dicevo, se li avete già convinti, guardate un metodo per insegnare D&D 5e ai bambini.
Altrimenti potreste essere interessanti ad approfondimenti vari sugli approcci ai GdR o a delle recensioni di Cartoni Animati o Anime.

I GdR più brutti del mondo – Via The New Legends – VTNL

Continua la rassegna dei giochi di ruolo più brutti del mondo offerta gentilmente da Marco Leo Cogoni. In questo caso abbiamo la recensione di un GdR senza il ruolo, un gioco da tavolo senza i pezzi, un gioco di carte senza le carte, ma soprattutto un gioco senza divertimento. Forse è persino peggio di F.A.T.A.L.
Può esserci qualcosa di più brutto?
Sì, ma di quello parleremo domani!

VTNL - 1d4chan
Credo sia la copertina del gioco, ma chissà

Via The New Legends è un gioco russo pubblicato, credo, nel 2016. Ragazzi ci giuro che le informazioni su questo GDR sono vaghe perché è tutto in cirillico quindi se qualcosa è sbagliato pace. L’autore, una persona nota sul web come Elenorn Maethor di cui ignoro totalmente il nome, dice di aver speso 14 anni della sua vita creando questo gioco. Ma cos’ha di particolare?

Regole Ferree

Beh, cominciamo col dire che il gioco stesso presenta una serie di regole rigide, rigidissime. Fatte apposta per bilanciare il gioco. Per esempio è proibito rubare ai commercianti o attaccarli, se si prova a farlo semplicemente l’azione non riesce perché il gioco lo vieta espressamente ai fini del bilanciamento. Inoltre il gioco ha delle regole su come tirare I dadi, se non si tirano nella maniera indicata il tiro viene considerato nullo. Il gioco si apre con la descrizione del setting che sono letteralmente 9 righe di storia. L’autore afferma di essersi ispirato a Diablo 1 e Heroes of Might and Magic 3 per la creazione di questo gioco e di non aver toccato nemmeno un GDR in questo lasso di tempo perché avrebbe potuto interferire con la creazione di questo gioco. Sentite già i brividi vero?

Come Lanciare i Dadi

Il gioco contiene due pagine intere su come tirare i dadi, non mi dilungherò troppo in questa descrizione ma vi lascio solo immaginare una serie di regole sul COME tirare. Il gioco prevede una plancia, da comprare a parte, chiamata Dicefield (Campo dei dadi), una scatola di legno rettangolare divisa in 2 sezioni dentro cui vanno lanciati i dadi. Se i dadi non sbattono almeno su uno dei bordi, cadono fuori dalla plancia o non rotolano almeno attraverso uno dei segmenti all’interno della scatola il tiro viene considerato nullo. Sentite il divertimento vero? Il regolamento poi si dilunga sulla definizione di Drop, ovvero quando scuotendo i dadi te ne cade uno dalla mano. Dopo aver elencato le varie tipologie di Drop si viene invitati a colpire fisicamente il giocatore che ha effettuato troppi Drop. Che gioco eh?

Fasi di Gioco

Una sessione si svolge in tre fasi: Mappa, Città, Combattimento. Nella modalità Mappa un giocatore può muoversi di casella in casella e guadagnare esperienza. Se lascia una casella questa sparisce e non può tornare indietro. Ogni giocatore in questa fase può muoversi indipendentemente dagli altri complicando di molto questo gioco che già di suo non promette bene.

Se si trova una città in questa modalità il gioco cambia fase e si entra, appunto, nella modalità Città. In questa fase i giocatori interagiranno con il commerciante di turno in questo modo: – Salve, vorrei vedere le sue spade – Buongiorno, ho 1d6+1 spade (Il giocatore tira per calcolare le spade) A quel punto il master passa in rassegna una a una le spade generandole casualmente, il giocatore può segnalare il voler passare a quella successiva facendo suonare una campanella da hotel. Sì, dovete comprarvela e sì, non è compresa nel gioco.

A questo punto possiamo parlare del combattimento, semplicemente ogni personaggio ha dei punti da spendere in movimento, attacco, fuga e sparo. Fine.

Questo è quello che vi è concesso fare in VTNL, il ruolo è completamente superfluo e a discrezione dei partecipanti, il master genera casualmente qualsiasi cosa e serve praticamente solo a questo dato che non ha potere decisionale oltre picchiare un giocatore.

Ma questo roguelike indie da quattro soldi mascherato da GDR non è nulla comparato al prossimo gioco.



Sento già il vostro HYPE!
Attendete fino a domani e nel frattempo, sfogliate pure altre recensioni di giochi “normali” per recuperare il contatto con la realtà!

Lancia Dadi Gaussiani Online

La casualità è alla base del GdR, ma a volte pare che sia un po’ troppa. Se volete avere risultati meno estremi, con una distribuzione statistica “gaussiana” e dunque con più risultati medi. Provate questo tira dadi online. Il vostro Gioco di Ruolo (che sia D&D, Pathfinder o qualsiasi altro GdR) sarà sempre casuale, ma con probabilità meno squilibrate.
Il programma rende il meglio con il d20.

La foto dei dadi qui sotto viene dalla mia collezione!

dadi

dadi




Se volete un approfondimento con le motivazioni per cui può essere conveniente usare questo tipo di dadi e qualche consiglio su come gestire i critici, venite pure qui.

Link, programmi, App e risorse utili ai Master e ai giocatori

C’è un mondo intero di siti, pagine, blog, forum, app e altre amenità che possono semplificare molto la vita di un Dungeon Master. Creatori di mappe, generatori di nomi fantasy, sistemi di ricerca, tira dadi, schede, indici e tanto altro. Che giochiate a D&D 3.5, Pathfinder, Dungeons & Dragons 5e, o GdR più di nicchia, non importa. Link, risorse, database e strumenti utili e adatti a tutte le necessità.

Ho pensato di raggrupparli tutti qui. Però ormai erano troppi e diventava dispersivo, quindi i link sono raggruppati in altri link. tipo un imbuto di imbuti o i briganti di paglia.
Se ne conoscete altri, anche specifici per altri Giochi di Ruolo, dite pure, li aggiungo!.

Ecco i link:

Creazione e Gestione di Mappe

Qui trovate link per creare mappe di dungeon, griglie di combattimento, città e intere ambientazioni.

Tira Dadi e Estrai Tarocchi

Qui trovate link per dei bei tiradadi online, estrattori di tarocchi, dadi gaussiani e calcolatori statistici!

Strumenti di Ricerca

Dovete trovare una lista di Talenti, Background, Classi, Sottoclassi, Archetipi, Incantesimi o magari addirittura Mostri?

Immagini e Foto per PG e Ambienti

Cercate Immagini per i PG, PNG ? Oppure un disegno di un castello o locanda o addirittua del dungeon? Ecco i link!

Build – Ottimizzazione e MinMax

Che si parli di D&D 5e, Pathfinder o D&D 5e, qua trovate un sacco di link a guide di ottimizzazione o consigli per le build. Occhio a non fare i powerplayer.

App e Programmi per i Giochi di Ruolo

App per gestire comodamente le schede e il GdR sul cellulare!

Scheda Personalizzata o Online

Schede online, schede personalizzate, schede excel automatizzate. SCHEDE!!!!

Recuperare Materiale di D&D andato perduto

Spesso la Wizard of the Coast decide di cancellare gli archivi senza preavviso. Oppure il vostro sito preferito chiude i battenti. Molto male. Molto malissimo! Come ritrovare i nostri articoli preferiti?

Generatori di Nomi

Vi serve al volo un nome di PNG o per un PG? Locanda? Negozio? Città? Mostro? Generatori casuali di nomi online con nomi fantasy, storici, mitologici, eccetera. Database enormi.





Ciliegina sulla torta: uno schermo del DM (cioè, io non lo uso quasi mai, però magari voi sì)
Ecco quello della 5e: Dungeon Master’s Screen Reincarnated


Grazie a tutti per i suggerimenti, continuate così, cerchiamo di rendere questo archivio onnicomprensivo!

Se invece sapete già tutto su mappe, dadi, nomi, build ecc, ma quello che vi manca è un gruppo o un master, ecco QUI una raccolta dei migliori suggerimenti per riuscire nell’impresa di trovarli e iniziare a giocare!

Dadi! – Aggiunta: come creare una collana con un dado –

A questo giro avevo poco tempo, quindi ho deciso di parlare di un altro argomento molto interessante, ma che sarebbe dovuto essere sbrigativo: i dadi! Come già saprete per giocare di ruolo (che sia D&D o Pathfinder o giochi meno famose) spesso si usano dadi diversi da quelli classici a sei facce, qui ho deciso di presentarne una carrellata. Da carrellata poi siamo passati a vagonata, quindi non è stato sbrigativo.   Quindi, forse “Dio non gioca a dadi“, ma non sa quello che si perde.   Partiamo con i solidi regolari (o platonici) Dado 4 (d4),  tetraedro.

25898897

Questo è di gran lunga il dado più subdolo. Per due motivi distinti:
1) Non avendo una faccia rivolta verso l’alto, la prima volta che lo si guarda non si capisce quale numero stia indicando. Poi ci si fa l’abitudine e si nota che il numero in basso è il medesimo in tutte le facce (esclusa quella rivolta verso il tavolo). Dunque in questo caso il numero è il 3. Ne esistono anche versioni in cui il numero è quello espresso sulla punta:

$T2eC16N,!)EFIppzC(TFBSek3Mlw5g--60_35

  2) Tuttavia la caratteristica che rende questi dadi trappole mortali per gli incauti giocatori, è la loro subdola forma appuntita. per cui dopo una lunga sessione serale, magari a base di birra, mentre un po’ intontiti si prova a raggiungere il letto, camminando incauti a piedi scalzi… Davvero, questo fa sembrare i mattoncini dei lego dei cuscinetti di ovatta. Dado 6 (d6), cubo. Non ha bisogno di presentazioni. Tutti lo conoscono e l’hanno usato almeno una volta, che sia per risico, monopoli, l’isola di fuoco, il gioco dell’oca, non importa.

aritdadi12

Esiste anche la versione coi numeri, anziché i puntini.

productimage-picture-dadi-in-gomma-d6-con-numeri-2-38539_jpg_280x280_q85

  Dado 8 (d8), ottaedro. Nel caso dall’immagine non si capisse, si tratta di due piramidi a base quadrata, appoggiate l’una sull’altra.

$T2eC16d,!ycFIdEPpLM5BSekfDrJ(g--60_35

  Dado 12 (d12), dodecaedro. Dodici facce pentagonali. Utilissimo per tirare a caso un mese o un segno zodiacale!
Eccone un’elegante versione con numeri romani, che il Mos maiorum sia con voi!

dado-da-12-gigante

  Dado 20 (d20), Icosaedro. Eccoci all’ultimo dei solidi platonici, quello con più facce, infatti è composto da 20 triangoli. Spesso utilizzato come dado fondamentale in vari giochi di ruolo.

heroscape-dado-20-facce

  Finita la carrellata dei solidi regolari passiamo ad altri dadi molto usati: Dado 10 (d10)

$(KGrHqJHJFEFI,wCid)8BSHMMig0kg--60_1

  Contiene numeri da 0 a 9, può essere usato in coppia con un dado simile contenente le decine, in modo da simulare il lancio di un dado a 100 facce.

$T2eC16NHJHoFGk2Pq+3yBSeSFKdvRQ--60_35

  Oppure si può utilizzare direttamente il dado 100, praticamente una sfera che se lanciata in piani leggermente inclinati ha la tendenza a fermarsi solo dopo 7-8 ore dal lancio. Il più delle volte anche il bilico. 

2944413044_eb7c9b1c2d

  Dado 30 (d30)

735063

  Utilissimo dado, richiesto nella quasi totalità dei giochi. Lo si tira a ogni piè sospinto… e, no, alla fine lo si tiene per collezionismo, oppure per tirare a caso in quale giorno del mese si ambienta la campagna. A proposito di collezioni di dadi, eccoli tutti qua in assetto da battaglia:

SAM_7763

Vediamo un po’ i pezzi forti. Qui abbiamo un dado dentro l’altro. Possiamo tirare due dadi 20 contemporaneamente, uno per l’attacco e l’altro per confermare l’eventuale minaccia di critico. Oppure, meglio ancora, possiamo tirare e convincere il master che il dado che intendevamo tirare tra i due è quello col risultato più alto. Utile anche per la quinta edizione di D&D, in caso di vantaggio o svantaggio  

SAM_7766
SAM_7767

Ecco l’immancabile dado tondo. Sei numeri scritti su una sfera, il modo migliore di rendere impraticabile un tiro di dado, ottenendo rotolamenti eterni, bilici indiscernibili e il tutto senza nessun beneficio di sorta, se non quello di poter dire “hey gente, io ho un dado tondo!”

SAM_7768

Le supposte. A partire da sinistra abbiamo un dado 8, un dado 10 e un dado 12.
Oltre alla forma bislacca questi in particolare hanno l’incredibile vantaggio di avere i numeri illeggibili.

SAM_7769

Il dado più piccolo accanto al bestione metallico, ottimo per far sentire il peso del proprio tiro, svegliare i vicini, minacciare gli altri giocatori o uccidere accidentalmente il gatto.

SAM_7770

Ed ecco due contenitore molto stilosi per i propri dadi:

SAM_7773
SAM_7774

    Per completare la carrellata ecco un po’ di dadi speciali. Con questi possiamo tirare a caso la razza e la classe.

5j14a0n

Utilissimi dadi per comporre al volo un dungeon.  

pic1177035_lg

Dadi ancor più acuminati. Consiglio: cospargete di veleno le punte.

pic1177027_lg

  Dovete ripassare matematica? Non c’è problema:    

dadi

Dadi per giocare a poker.

Dadi_poker

Dadi per gli eterni indecisi.

dadoV

Dado grosso più grosso, con questo si possono ottenere risultati il 500% più grossi! TIRONE! CRITICONE! (cit.)

innerbeautyoutergeek-bonniepang

Vi battono sempre alla morra cinese? Stupite il vostro avversario tirando a caso la mossa che userete.

2409905351_8d523424e0

Dado sulla macchina del giocatore che tira il bidone.

61-aF4oG3sL._SL1000_

Dadi antichi. I giochi sono più vecchi di quanto non pensiamo.

dadivolterrab2

Dado bracciale, per tutte le occasioni.

photo-full

E concludendo la carrellata di dadi bizzarri…

il-dado-di-cthulhu

Ehy, sapete disporre i dadi in questo modo?

dadi (1)

Attrezzatura utile, quasi indispensabile: la catapulta lanciadadi, o qualunque accidenti di cosa sia.

6291f3e6-1883-435b-af5b-0bb06139a223

E un’indispensabile torre lanciadadi. Come farne a meno?

hqdefault

Poi altri dadi che non c’entrano nulla:  

220px-TerracinaDuomoDecorazione3
dadobasso
dado
DadoEsagonaleFilettato

Se vi è venuta voglia di ampliare la collezione, date uno sguardo qui:

e-Raptor ERA93629 – Torre lanciadadi a forma di castello [importato dalla Germania]

Metal-Black Dwarven Dice Set – 7 dice ECIDICE Dadi da Gioco, Poliedrici Doppio-Colore per Rpg 

Dungeons e Dragons Pathfinder, 6 Set di DND MTG Rpg con 6 Pezzi Sacchetti Neri 6 x 7(42 Pezzi)

Come costruire una Collana con un Dado

  Per finire (per davvero) ecco un piccolo lavoretto che si può fare con un dado, ottenendo una collana in poche semplici mosse. Vi serve un dado e un occhiello.

SAM_7776

Usate il trapano con una punta sottile per bucare il dado.

SAM_7777

Inserite l’occhiello, se dotato di filetti avvitatelo, altrimenti aggiungete un po’ di colla seria.

SAM_7778

Fate passare una corda o una catenina nell’occhiello. Ed ecco fatto!

SAM_7780

Se vi piace il fai da te, potreste guardare come costruire un vassoio girevole.

Tira Dadi Online

Se stavate cercando un modo per tirare i dadi online, sappiate che potete trovarlo QUI, assieme a molti altri link utili per il GdR.