Loki in Pathfinder

Secondo me i fanboy e fangirl si offenderanno. Perchè, diciamolo, il Loki del MCU è simpatico, un gran bel personaggio, però non è che a conti fatti sia potentissimo. Ok, ha un paio di capacità simpatiche, ma nulla di devastante e non solo perchè non è orientato al combattimento diretto. Anche nel suo campo di specializzazione c’è decisamente di meglio (per dire, Strange e Scarlett sono maghi più potenti, sebbene gli siano leggermente inferiori fisicamente). Poi nei fumetti è tutta un’altra storia, ma non sono abbastanza preparato per fare quella versione. A proposito, io a questo punto sono alla puntata 2 della serie Loki. Quindi se lo rivoluzionano alla fine, beh, io non lo so ancora.
Questa è la versione PF, se cercate D&D 3.5, eccolo, se cercate D&D 5e invece è qua.
Invece qua trovate altri personaggi Marvel.

Punti salienti: Dio dell’inganno, per quanto il suo Raggirare non sia poi così spropositato (altrimenti ingannerebbe sempre tutti, invece…). Poi non ha nulla della divinità, quindi niente gradi divini. Quindi avrà capacità fisiche straordinarie per un uomo, resistenza al freddo, poi capacità magiche come illusioni, occultamenti, mutaforma e controlli mentali.
Valutazione livello: Ho messo Capitan America al 9. Quindi lui sarà al 10.

Scheda

Suggerimento build:
Razza: Fetcling.
Bonus al Carisma, possiamo assumere le sembianze di altri umanoidi e possediamo poteri di occultamento e dislocazione. Che vogliamo di più dalla vita?

Classi: ladro (consigliere) 2, Stregone Shapeganger Bloodline.
Bonus al dipolazia, poi possiamo lanciare invisibilità, Alterare Sé Stesso, una buona collezione di illusioni, Suggestione e volendo pure Metamorfosi.

Caratteristiche: Serviranno alte tutte le mentali. Comunque nessuna caratteristica bassa o i fan mi picchiano.

Talenti: A parte focalizzare le scuole di magia importanti (illusione e ammaliamento), non ci serve molto altro. Possiamo investire sulla resistenza.

Equipaggiamento: L’elmetto cornuto è immancabile, volendo possiamo aggiungere un po’ di resistenza al freddo.

Varianti e considerazioni:

Come razze si possono anche valutare i Changelings (togliendo Claws per prendere Hag Magic, e come bonus usare Green Widow).
Altrimenti il sempre attuale Tiefling, solo che dopo siamo limitati allo stregone Infernale o Abissale.

Altrimenti l’umano è sempre là ad aspettarvi.

Come Ladro potreste pensare anche a Chameleon e Charlatan, oppure all’investigatore Infiltrator, ma così perdete l’attacco furtivo. Volendo dopo potreste persino entrare nel mistificatore arcano. In quel modo sarete più orientati al pugnalare alle spalle, anche se per prendere la classe di prestigio, perdete gli incantesimi di quarto livello e vi servirà un livello extra. Forse era la scelta migliore, ma non volevo farlo uguale alla 3.5.

Esistono altri stregoni interessanti, come Abyssal, Maestro, Serpentine o Infernal. In alternativa la Witch non è male anche se secondo me la Hex non è proprio aderente all’idea di Loki. Stesso discorso per il Mesmerista. Lo psychic invece ha poteri mentali che Loki non dimostra di possedere, anche se non sarebbe una scelta totalmente sbagliata.



Ogni personaggio è replicabile in Pathfinder? Vedremo.
Intanto potreste recuperare i fumetti, così mi dite cosa ho sbagliato.

Loki in D&D 3.5

Secondo me i fanboy e fangirl si offenderanno. Perchè, diciamolo, il Loki del MCU è simpatico, un gran bel personaggio, però non è che a conti fatti sia potentissimo. Ok, ha un paio di capacità simpatiche, ma nulla di devastante e non solo perchè non è orientato al combattimento diretto. Anche nel suo campo di specializzazione c’è decisamente di meglio (per dire, Strange e Scarlett sono maghi più potenti, sebbene gli siano leggermente inferiori fisicamente). Poi nei fumetti è tutta un’altra storia, ma non sono abbastanza preparato per fare quella versione. A proposito, io a questo punto sono alla puntata 2 della serie Loki. Quindi se lo rivoluzionano alla fine, beh, io non lo so ancora.
Questa è la versione 3.5, se cercate Pathfinder, eccolo, se cercate D&D 5e invece è qua.
Qui invece trovate altri personaggi Marvel.

Punti salienti: Dio dell’inganno, per quanto il suo Raggirare non sia poi così spropositato (altrimenti ingannerebbe sempre tutti, invece…). Poi non ha nulla della divinità, quindi niente gradi divini. Quindi avrà capacità fisiche straordinarie per un uomo, resistenza al freddo, poi capacità magiche come illusioni, occultamenti, mutaforma e controlli mentali.
Valutazione livello: Ho messo Capitan America al 9. Quindi lui sarà al 10.

Scheda

Suggerimento build:
Razza: Gnomo artico [Arcani Rivelati], Half Ogre [Dragon Magazine #313], Primordial Giant [Secret of Xendric]
Di fatto è il figlio di un gigante del gelo, ma è di taglia media, no? Poi ha una spiccata propensione per la magia.
Ecco, quando vi dicono “questa combo non è realistica”, pensate che certi personaggi “famosi” sono frutto di miscugli del genere.

Classi: Ladro 1, Ladro Magico 1 [Perfetto Avventuriero] , Stregone da Battaglia 6 [Arcani Rivelati], Mistificatore Arcano 2.
Abbiamo l’attacco furtivo (anche se solo 4d6), poi possiamo lanciare invisibilità, Alterare Sé Stesso, una buona collezione di illusioni, Suggestione e volendo pure Metamorfosi.

Caratteristiche: Serviranno alte tutte le mentali. Comunque nessuna caratteristica bassa o i fan mi picchiano.

Talenti: A parte focalizzare le scuole di magia importanti (illusione e ammaliamento), non ci serve molto altro. Possiamo investire sulla resistenza con Robustezza migliorata e dintorni.

Equipaggiamento: L’elmetto cornuto è immancabile, volendo possiamo aggiungere un po’ di resistenza al freddo. Poi io prenderei un pugnale di Deadly precision [Magli Item Compendium] per alzare i danni del furtivo.

Varianti e considerazioni:

Se non vi piace usare l’archetipo del mezz’ogre (o il master non vi lascia le riviste), potreste ripiegare sull’Half Giant [Expanded Psionic Handbook], ha una resistenza al fuoco e non al freddo, ma cambia poco.

Altrimenti l’umano è sempre là ad aspettarvi.

Il Ladro Magico serve solo per entrare prima nel mistificatore arcano. Il Guerriero coi talenti di Arcani Rivelati sarebbe andato ugualmente bene.

La variante dello stregone non è fondamentale, possiamo usare quello normale. Non ho ricorso al Mago (Illusionista, magari) perchè lui non studia incantesimi, quindi non mi pare adatto. Al massimo usate lo Psion.

Se volete alzare un po’ il livello, io punterei alla Spia del Perfetto Avventuriero o qualcosa di simile, anche se forse prima finirei il mistificatore arcano.



Non importa quanto sia strano o potente, in D&D 3.5 ogni personaggio è replicabile.
Intanto potreste recuperare i fumetti, così mi dite cosa ho sbagliato.

Loki in D&D 5e

Secondo me i fanboy e fangirl si offenderanno. Perchè, diciamolo, il Loki del MCU è simpatico, un gran bel personaggio, però non è che a conti fatti sia potentissimo. Ok, ha un paio di capacità simpatiche, ma nulla di devastante e non solo perchè non è orientato al combattimento diretto. Anche nel suo campo di specializzazione c’è decisamente di meglio (per dire, Strange e Scarlett sono maghi più potenti, sebbene gli siano leggermente inferiori fisicamente). Poi nei fumetti è tutta un’altra storia, ma non sono abbastanza preparato per fare quella versione. A proposito, io a questo punto sono alla puntata 2 della serie Loki. Quindi se lo rivoluzionano alla fine, beh, io non lo so ancora.
Questa è la versione per la quinta edizione, se cercate D&D 3.5, eccolo, se cercate Pathfinder invece è qua.
Qui invece trovate altri personaggi Marvel.

Punti salienti: Dio dell’inganno, per quanto il suo Inganno non sia poi così spropositato (altrimenti raggirerebbe sempre tutti, invece…). Poi non ha nulla della divinità, quindi niente gradi divini. Quindi avrà capacità fisiche straordinarie per un uomo, resistenza al freddo, poi capacità magiche come illusioni, occultamenti, mutaforma e controlli mentali.
Valutazione livello: Ho messo Capitan America al 9. Quindi lui sarà al 10.

Scheda

Suggerimento build:
Razza: Changeling.
Così abbiamo il bonus a carisma e soprattutto possiamo cambiare aspetto a volontà. Siamo già a buon punto.

Classi: Ladro, Arcane Trickster (Mistificatore Arcano) 10.
Non viene una versione particolarmente magica, ma comunque possiamo usare Suggestione, Invisibilità e qualche altra illusione. Avendo passato il livello 8, possiamo prendere anche un incantesimo di una scuola qualsiasi. Comodo. Possiamo anche raddoppiare la competenza a Deception.

Caratteristiche: Serviranno alte tutte le mentali. Comunque nessuna caratteristica bassa o i fan mi picchiano.

Talenti: Actor è immancabile, poi possiamo tenerci gli incrementi caratteristica.

Background: Possiamo buttarci sui classici Criminal o Spy.

Equipaggiamento: L’elmetto cornuto è immancabile. Poi un Ring of Warmth ci darà un po’ di resistenza al freddo. Siamo un gigante del gelo, ricordate?

Varianti e considerazioni:

Il Tiefling è sempre una scelta comprensibile. Il Goliath sembra assurdo, ma se volete rendere effettiva la sua ascendenza gigante, può starci. Sarà spassoso.
Lo Yuan-ti Pureblood alla fine sembra un umano e ha comportamenti simili a quelli di Loki, oltre a poteri utili.
Altrimenti l’umano è sempre là ad aspettarvi.

Ricordate che se cambiate razza, dovrete prendere Alterare Sé Stesso o poteri simili!

Se volete una versione più magica, fate solo 3 livelli da ladro (magari Assasin, visto il suo gusto per il pugnalare alle spalle) e poi salite come Stregone, io consiglio Aberrant Mind.
Come alternativa allo Stregone ci sarebbe il Warlock, ma mia moglie ha detto che non posso metterlo in tutte le build, anche se ci sono molte invocation che aumentano le capacità di ingannare e di occultamento, oltre al potere della metamorfosi a livello 7.

Se rimanete sul ladro e pensate che non vi servano i BG criminali, potreste buttarvi su quelli da studioso per ottenere le competenze in arcana e dintorni, perchè in fondo Loki è un tipo erudito.



In D&D 5e non ogni personaggio è replicabile, ma ci si prova ugualmente.
Intanto potreste recuperare i fumetti, così mi dite cosa ho sbagliato.

Non ogni personaggio è replicabile in D&D 5e

Sto giocando alla quinta edizione di Dungeons & Dragons e mi è venuta la malsana idea di scrivere anche qui la rubrica di D&D 3.5 e di Pathfinder “Ogni personaggio è replicabile”. Ovviamente il sistema di D&D 5th è molto meno versatile e dettagliato dei precedenti (ovviamente, visto che vuole essere un’edizione snella e semplice). Quindi sarà molto più difficile cercare di riprodurre le schede o le build dei personaggi di anime, cartoni, videogiochi, manga e telefilm.

Dunque, oltre a scrivere solo quando sarò ispirato (da un bardo), mi concentrerò più sul riprodurre il flavour di ogni personaggio e un po’ meno sui dettagli tecnici. Anche perchè altrimenti per fare una cosa del genere in D&D 5e, dovrei usare delle HR e allora che senso avrebbe?

Se avete idee, spunti o volete collaborare in qualche modo, non esitate a farvi avanti.

Schede

Goku
Dr. Facilier / Uomo Ombra (la Principessa e il Ranocchio)
Thor (Avengers)
Catra (She-Ra)
Vanya (The Umbrella Academy)
Edvarg, il Vecchio Kita Kita (Guru Guru)
A-Train (The Boys)
Bow (She-Ra)
Mando (The Mandalorian)
Wanda Maximof [Scarlet Witch] (Avengers)
Rafiki (Il Re Leone)
Kaz Brekker (Tenebre e Ossa)
Gesù Cristo
Loki (Marvel Cinematic Universe)
Garibaldi
Goblin Slayer
Natasha Romanoff (Vedova Nera)
Gandalf

Quanto è Sensato il Piano di Thanos? Quanto ha ragione?

Se siete qui probabilmente sapete chi è Thanos (perchè vuol dire che avete una connessione a internet), quindi non devo spiegare nulla sulla sua idea ineluttabile di dimezzare la popolazione dell’universo usando il suo bel guanto. Visto che il film degli Avengers (Endgame) è ormai imminente è tornato fuori l’argomento e ho avuto una discussione su quanto sia ragionevole il progetto di Thanos. Quindi, dopo aver cercato di dare la definizione di supereroe (QUA), torniamo in argomento con questo pippone metafisico appassionante articoletto.

Sì, Thanos ha (anche) Ragione

Che suona un po’ come “Thanos ha fatto anche cose buone”.
In effetti siamo schiacciati dalla sovrappopolazione, se fossimo la metà, le risorse a nostra disposizione sarebbero più che sufficienti e si risolverebbero un sacco di attriti, nonché i problemi di smog e traffico.

Quindi io trovo che impegnarsi per ribilanciare il rapporto tra abitanti e risorse sia un’idea assolutamente valida e, anzi, sia praticamente necessario.

Certo, Thanos è un Fesso

Se voi vedeste una disparità tra risorse e utilizzatori e aveste un potere sconfinato, davvero dimezzereste i secondi? Ma veramente neanche per un millesimo di secondo vi balena nella vostra testolina bacata, appesantita da una grossa mascella, che forse potevate raddoppiare le risorse?

Leo Ortolani ha dato voce a questa perplessità con la sua famosa vignetta:

D’accordo. Poniamo che non si possa fare. A quel punto visto che vogliamo risolvere il problema delle risorse, perchè utilizzare il metodo cruento della sparizione di miliardi di individui?

Anche perchè, pensiamoci, se davvero la situazione diventa più stabile, si alzerà il tasso di crescita della popolazione, dunque in breve tempo la situazione tornerà come prima e sarà necessario un nuovo intervento omicida.

Alternative Utili allo Sterminio dell’umanità

Se proprio volete contenere il numero degli abitanti dell’universo, non basterebbe intervenire sulla loro capacità riproduttiva? Sarebbe meno cruento, più stabile sul lungo periodo e, sì, dannatamente meno scenografico per un film di supereroi. approfondimento).

Si eviterebbero incidenti, scompensi e lutti. Certo, sarebbe comunque una crudeltà, ma molto più lieve da sopportare e più funzionale!

Poniamo che anche questo sia fuori dalla portata del guanto (il quale allora avrebbe un potere spaventosamente limitato rispetto alle enormi aspettative, in pratica serve solo a menare e a disintegrare persone!).Dunque dobbiamo rassegnarci: se vogliamo sistemare il rapporto tra persone e risorse, non possiamo aumentare queste ultime, non possiamo ridurre la natalità, di migliorare la tecnologia per sfruttare meglio le nostre disponibilità non ne parliamo nemmeno!(?) Quindi cerchiamo di capire come dimezzare al meglio l’umanità.

Criteri di Sterminio

Thanos decide di sbriciolare metà degli umanoidi. Però non attua nessun tipo di scelta, anzi, fa in modo che la disintegrazione avvenga in maniera assolutamente casuale.

Potrebbe sembrare completamente insensato. Avrebbe la possibilità di scegliere chi eliminare, ma la scarta, decide di non utilizzare nessun criterio e di procedere con bruta casualità.

La maggior parte delle persone starà pensando che si tratti di una follia: già che stiamo cercando di migliorare il mondo, perchè non eliminare le persone peggiori? Già. Ma chi sono le persone peggiori?

Io vi sfido a trovare un criterio per eliminare il 50% degli umani che possa essere condiviso almeno dai vostri amici. Questo per dire che, ovviamente (anche senza scomodare la Scuola di Francoforte), qualsiasi approccio critico sul mondo è viziato da pregiudizi (non farò una lezione di epistemologia sostenendo la validità dei pregiudizi. Non ora, almeno). Dunque nessuno può arrogarsi il diritto di decidere chi siano i meritevoli con la presunzione di essere dalla parte della Ragione.

Quella di Thanos, quindi, è una dimostrazione di maturità, un enorme gesto di umiltà e onestà intellettuale. Riconosce di non avere le capacità sufficienti per operare una scelta giusta e quindi si affida al caso.

Conseguenze

Tutto molto bello, eh. Però fermiamoci un secondo a osservare i risultati.
Sopravvive Capitan America, quel pallone gonfiato militarista, nazionalista e ottuso, mentre muore un personaggio tutto sommato simpatico come Doctor Strange. Davvero non c’era modo di evitare un risultato così scabroso?

Certo, mi dicono (non so quanto sia vero) che ai tempi di Civil War i fan di Cap fossero superiori a quelli di Iron Man. Questo se fosse vero (oltre ad abbassare la scarsa stima che nutro per il genere umano) vorrebbe dire che statisticamente se una persona avesse avuto il potere del guanto per dimezzare l’umanità avrebbe scelto di salvare il pagliaccio con lo scudo invece del genio miliardario play boy filantropo. Dunque probabilmente i risultati non sarebbero stati migliori nemmeno utilizzando un criterio volontario e non casuale.

Però a conti fatti, rinunciare a una possibilità del genere è davvero una dimostrazione di responsabilità, oppure stiamo agendo in maniera “ponziopilatesca“?

Forse tentare di raggiungere un obiettivo, anche si trova palesemente oltre la nostra portata, è un modo per migliorarci? Quindi, sebbene l’oggettività sia irraggiungibile per il genere umano, forse tentare di stilare un criterio potrebbe servire a incrementare le nostre capacità di analisi.

Ditemi la vostra, che son curioso.
Se non vi pare che abbia detto troppe stupidaggini, potreste sfogliare la sezione Fumetti o Manga e quella Anime o Cartoni.

Se invece siete fan sfegatati di Thanos, potreste guardare questo: Avengers: Infinity War – Thanos Titan Hero Power FX (Personaggio 30cm, Action Figure), E0572EU4
O meglio ancora questo: Marvel Legends – Guanto dell’Infinito di Thanos (elettronico), E0491EU4

Hulk in Pathfinder

Risultati immagini per hulk

Dopo aver visto la sua versione in D&D 3.5, vediamo di adattare il “più forte degli Avengers” anche in Pathfinder. Hulk, alias Banner.

Punti salienti: Grosso, fortissimo e resistente. Almeno quando è Hulk: quando è Bruce Banner è uno scienziato estremamente competente. Valutazione livello: Può mettere a soqquadro l’intero pianeta. Livello 18, ma potremmo anche osare di più.  

Scheda

Suggerimento build:
Razza: Umano, senza problemi.
Classi:  Alchimista (Beastmorph) 8, Master Chymist 10.
Investiamo tutto sul mutageno, in modo da avere una metamorfosi veramente sorprendente, con notevole aumento delle potenzialità offensive, per quando ci dovremo trasformare in Hulk. (cose come Feral Mutagen, Mutagen, Greate, Grand, sono quasi obbligatorie)
Inoltre l’alchimista è una classe straordinariamente adatta a replicare un personaggio erudito come Banner.
Non trascuriamo inoltre gli estratti: Enlarge Person, Bull’s Strenght, Beast Shape, Monstruous Physique, giusto per citarne alcuni)
Caratteristiche: Forza massimizzata, ovviamente. A seguire la Costituzione. Ricordiamoci di non tenere troppo bassa la Des e l’Int.
Talenti: Possiamo sbizzarrirci abbastanza prendendo talenti divertenti da colosso. Improved greater trip, Combat Reflex, Power Attack, Felling Smash…
Tratti: Se vi piace prendete Axe to Grind.
Equipaggiamento: Non ci serve nulla.

Varianti e Considerazioni
Se non vi lasciano usare la CdP, anche solo l’alchimista va bene. L’archetipo del Beastform è probabilmente quello più adatto a replicare Hulk. Ci sarebbe anche il Ragechemist, ma è scarso. Altrimenti fate l’alchimista base.
L’unica pecca è il fatto di dover dipendere da intrugli, se la cosa vi disturba, provate le strategie successive.

Volendo potete pensare a un livellino da barbaro, per dare quel tocco di frenesia in più, oppure il Monaco per migliorare le capacità offensive a mani nude.

Se non vi piace per nulla usare l’alchimista, si può lavorare sulla doppia identità del Vigilante, in particolare l’archetipo Brute (che pare scritto apposta, ma non mi soddisfa al 100%, perché manca il flavour da studioso) oppure sul Rageshaper.

Chissà se anche in Pathfinder Ogni personaggio è Replicabile?

Preferivate questo o quello di D&D 3.5?

Sinceramente credo che comprerò uno di questi cosi, solo quando ci sarà la versione trasformer, per passare da Hulk a Banner.
Hasbro Marvel Avengers – Infinity War Hulk Titan Hero Versione Base, Personaggio 30 cm, Action Figure, B5772EU6

Ogni Personaggio è Replicabile in Pathfinder?

Se siete arrivati fin qui probabilmente conoscete la rubrica omonima per D&D 3.5 (salve, sono Troy McClure…). In Pathfinder è un po’ più difficile replicare i poteri di tutti quei personaggi, però magari partendo da uno facile, riusciamo a fare qualcosa. ATTENZIONE. Novità: la rubrica si espande anche in D&D 5e.

Non so chi siano, ma facevano una bella impressione qui, no?

Hulk (Avengers)
Shinichi Akiyama (Liar Games)
Gatsu (Berserk)
Daredevil
Capitan Marvel (Avengers)
Nonno Laser (sì, il personaggio di Scottecs – Sio)
Cutter (Elfquest)
Atlante (bozza)
Shinji Ikari (Evangelion)
Ainz Ooal Gown (Overlord)
Bud Spencer
Rengar (League of Legend)
Eleven – Undici (Stranger Things)
Caio Giulio Cesare
Il Gatto con gli Stivali
Shpalman
Supergiovane
Elsa (Frozen)
Yoda
Butcher (The Boys)
Esca – Bite (Il Principe dei Draghi)
Harambe
Capitan America
Batman
Ape Maia
Katara – Avatar, L’ultimo Dominatore dell’Aria –
Sanji Vinsmoke (one piece)
Gastone Paperone
Dr. Facilier / Uomo Ombra (La Principessa e Il Ranocchio)
Thor
Catra (She-Ra)
Vanya (The Umbrella Academy)
Edvarg, il Vecchio Kita Kita (Guru Guru)
A-Train (The Boys)
Bow (She-Ra)
Mando (The Mandalorian)
Wanda Maximof [Scarlet Witch] (Avengers)
Rafiki (Il Re Leone)
Kaz Brekker (Tenebre e Ossa)
Gesù Cristo
Loki (marvel Cinematic Universe)
Garibaldi
Goblin Slayer
Natasha Romanoff (Vedova Nera)
Gandalf

Come sempre, se volete suggerire qualcosa, io sono ben contento di mettere alla prova me stesso e il sistema.

Chiedo scusa a tutti i non anglofoni, ma in questo caso visto che studio tutto sulla PFSRD, i termini saranno sempre o quasi in inglese. Però con un po’ di Google, o cercando su Golarion, dovreste cavarvela.

Capitan America in D&D 3.5

Uno degli avengers che sopporto meno. Ok, l’ho detto. Comunque Cap combatte con lo scudo, fa il perfettino ed è un’icona del nazionalismo militarista…ok, non riesco proprio a sopportarlo.
Comunque questa è la sua scheda in D&D 3.5. Se volete vedere la versione Pathfinder, eccola.
Se invece volete vedere dei supereroi Marvel più belli, potete trovare Wolverine The Punisher Jean Grey Daredevil Iron man Hulk e Capitan Marvel.

Captain-America-Chris-Evans-No-Superhero-Movie-Fatigue


Punti salienti: Forte combattente che utilizza uno scudo sia come arma d’offesa che di difesa. Onesto e leale, fino a essere stucchevole.
Valutazione livello: Le sue possibilità sono notevolmente superiori a quelle di qualsiasi umano normale. Diciamo livello 9.

Scheda

Suggerimento build:
Razza: Umano con archetipo Santo [Libro delle Imprese Eroiche] (L’archetipo ci consente di essere superumani, senza togliere nulla esteticamente al nostro personaggio)
Classi: Paladino 3 Guerriero 4 (pochi livelli da paladino ci permettono di caratterizzare il personaggio, senza acquisire troppe capacità soprannaturali)
Caratteristiche: Forza prima di tutto, seguita da destrezza, costituzione e carisma. Saggezza e intelligenza non sono troppo importanti.
Talenti: Combattere con lo Scudo Migliorato, Shield ward [Player Handbook II], Maestria in Combattimento, Sbilanciare migliorato, Carica con lo Scudo [Perfetto Combattente], Schianto con lo Scudo [Perfetto Combattente], e tre talenti eroici per poter accedere al santo: Punire il Male a Distanza, Punizione Eroica, Dono della Grazia. (Possiamo attaccare con lo scudo, ottenendo ottimi risultati, come stordimenti o azioni di sbilanciare, il tutto mantenendo un’ottima difesa. I talenti eroici permettono attacchi più incisivi contro i nemici malvagi e ci consentono di proteggere un alleato)
Equipaggiamento: Lo scudo è l’unica cosa di cui dobbiamo preoccuparci. Scudo Grande +1 Sfondamento, Da Lancio, Ritornante. (può essere lanciato, ci tornerà in mano e sarà un’arma efficace) Come aggiunta una Cintura del Monaco ci renderà più efficaci nel combattimento disarmato.

Varianti e considerazioni: Se non abbiamo accesso a tutti questi talenti, possiamo usare, al posto di uno scudo, una normale spada, in cui metteremo l’incantamento “difensivo”. Poi imploreremo il master di far sì che la nostra arma sembri uno scudo. Per caratterizzare il personaggio si potrebbe considerare un livello da monaco (o da Swordsage [Tome of Battle]), in modo da migliorare le nostre capacità di combattimento con pugni e calci senza dover dipendere da oggetti magici. Così come un livello da Maresciallo [Manuale delle Miniature].
Quindi potremmo anche optare per un: Paladino 3 / Guerriero 2/ Maresciallo 1/ Swordsage (variante con colpo senz’armi) 1. Perdendo un talento dovremmo togliere, ad esempio, Shield Ward, però i guadagni sarebbero notevoli. Come progressione si può pensare di salire da Paladino (anche se in quel caso saranno necessarie varianti per rimuovere gli incantesimi e la cavalcatura speciale), Guerriero, oppure  Warblade [Tome of Battle] Ad ogni modo il personaggio non è particolarmente complesso, quindi direi che il livello di aderenza all’originale è elevato. L’unica pecca è l’imposizione delle mani (conferita dal paladino), purtroppo non conosco varianti ufficiali in grado di rimuoverla.

Ogni personaggio è replicabile in D&D 3.5

Altrimenti prendete un umano qualsiasi e mettetegli questo addosso: Hasbro Marvel Avengers Marvel Avengers Capitan America Elmetto Elettronico, B5787