Garibaldi in D&D 3.5

Sì, Giuseppe Garibaldi (lo so, pensavate che di cognome si chiamasse Fufferito). L’eroe dei due mondi (spoiler: non era un astronauta). Non faccio spesso personaggi storici o esistenti, anche se in effetti potreste trovare Paolo Brosio, Gesù Cristo e Giulio Cesare. Fatto sta che mia moglie sta impazzendo con i podcast di Barbero e li ascolta anche mentre dorme, quindi mi ha convinto a replicare il famosissimo generale italiano in D&D. Famoso soprattutto come generale, perchè è tipo l’unico italiano ad aver vinto qualche battaglia.
Il taglio che invece voglio dare qui si basa sulla sua ecletticità. Però andiamo con ordine.
Questa è la versione 3.X, se cercate Pathfinder, eccolo, se cercate D&D 5e invece è qua

Punti salienti: Fu abile navigatore, soldato, generale, politico, imprenditore, insegnante e perfino coltivatore. Non so, secondo me affilava anche le forbici e riparava le tende. Un po’ come Bovinelli Tuttofare di Stefano Benni (se non lo conoscete leggete Bar Sport e ringraziatemi dopo).
Valutazione livello: Essendo un essere umano, non dovrebbe essere sopra il livello 4, al massimo (di che livello sono le persone normali? Ecco un approfondimento). Però la mia consorte ha detto che se l’avessi messo sotto il livello 10, lo spirito di Barbero in persona ci avrebbe tormentato a vita. Quindi 12 sia.

Scheda

Suggerimento build:
Razza: Umano. Diamine, per forza.

Classi: Umano Esemplare 1 [Arcani Rivelati], Marinaio 1 [Era dei Mortali], Maresciallo 2 [Manuale delle Miniature], Nobile 1 [Dragonlance], Ranger 1, Tattico Leggendario 3 [Dragonlance], Legendary Leade [Heroes of Battle 3].

In questo modo avremo tutte le abilità sociali necessarie, tutte le conoscenze in ingegneria per poter insegnare, sapremo muoverci sulle navi, avremo attitudine a muoverci in territori non urbani e soprattutto saremo maestri supremi nella guida degli eserciti. Inoltre il Nobile ci rende ottimi candidati per la copertura di incarichi politici.

Caratteristiche: Sicuramente grande Carisma. Non trascuriamo le fisiche, comunque!

Talenti: Su Heroes of Battle ci sono svariati talenti pensati appositamente per migliorare le capacità come Generale. Prendete un paio di quei talenti di autorità e gioite. Volendo potreste pensare anche a Combattere in sella, perchè quando vi feriranno ad una gamba il cavallo sarà fondamentale.

Equipaggiamento: Una camicia rossa, un cavallo.

Varianti e considerazioni:

Se cercate una versione più aderente alle regole di D&D e quindi di livello normale, io farei livello 3. 1 da Umano Esemplare e 2 da Maresciallo.

Poi certo, c’è sempre il Factotum [Dungeonscape], se il vostro master ha litigato con Arcani Rivelati.

Il Ranger non è assolutamente obbligatorio, anzi. Serviva per dare un tocco marziale basato sulla componente di conoscenza dei territori, ma è una scelta di flavour.
Potreste benissimo prendere un livello da Warblade [Tome of Battle] puntando alle manovre White Raven.

Come classi di prestigio da comandante c’è anche il Signore della Guerra [Il Pugno e la Spada], o il Cavaliere della Rosa di Knightly Order of Ansalon (visto che quella versione non punta sugli incantesimi).

Alla fine volendo si può sempre prendere in considerazione il Bardo e usare l’arte oratoria per ispirare le truppe con la musica bardica.

Non importa quanto sia strano o potente, in D&D 3.5 ogni personaggio è replicabile.

Garibaldi in Pathfinder

Sì, Giuseppe Garibaldi (lo so, pensavate che di cognome si chiamasse Fufferito). L’eroe dei due mondi (spoiler: non era un astronauta). Non faccio spesso personaggi storici o esistenti, anche se in effetti potreste trovare Paolo Brosio, Gesù Cristo e Giulio Cesare. Fatto sta che mia moglie sta impazzendo con i podcast di Barbero e li ascolta anche mentre dorme, quindi mi ha convinto a replicare il famosissimo generale italiano in D&D. Famoso soprattutto come generale, perchè è tipo l’unico italiano ad aver vinto qualche battaglia.
Il taglio che invece voglio dare qui si basa sulla sua ecletticità. Però andiamo con ordine.
Questa è la versione PF, se cercate 3.5, eccolo, se cercate D&D 5e invece è qua

Punti salienti: Fu abile navigatore, soldato, generale, politico, imprenditore, insegnante e perfino coltivatore. Non so, secondo me affilava anche le forbici e riparava le tende. Un po’ come Bovinelli Tuttofare di Stefano Benni (se non lo conoscete leggete Bar Sport e ringraziatemi dopo).
Valutazione livello: Essendo un essere umano, non dovrebbe essere sopra il livello 4, al massimo (di che livello sono le persone normali? Ecco un approfondimento). Però la mia consorte ha detto che se l’avessi messo sotto il livello 10, lo spirito di Barbero in persona ci avrebbe tormentato a vita. Quindi 12 sia.

Scheda

Suggerimento build:
Razza: Umano. Diamine, per forza.

Classi: Cavaliere 5.
Come Ordini io suggerisco: Monument, Guard, Land e Lion. Forse sceglierei Guard, ma dipende da quale sfaccettatura volete favorire.
Come Archetipo io andrei banalmente di Strategist.
Bardo 1. Sea Singer, in fondo è nato come marinaio e capitano, no?
Ranger 2, Horse Lord. Come flavour, per il movimento rapido e lo stile di battaglia basato sulla conoscenza del territorio. Il bonus coi cavalli è utile, visto che dovrà salirci spesso, essendo ferito a una gamba.
Battle Herald 4. La classe di prestigio da generali. Come non prenderla?

In questo modo avremo tutte le abilità sociali necessarie, tutte le conoscenze in ingegneria per poter insegnare, sapremo muoverci sulle navi, avremo attitudine a muoverci in territori non urbani e soprattutto saremo maestri supremi nella guida degli eserciti.

Caratteristiche: Sicuramente grande Carisma. Non trascuriamo le fisiche, comunque!

Talenti: Autorità e dintorni.

Equipaggiamento: Una camicia rossa, un cavallo.

Varianti e considerazioni:

Se il master è permissivo potremmo usare il Path of War e fare un Warlord specializzato nella scuola Golden Lion. Però non essendo ufficiale andiamoci piano.

Il Ranger non è assolutamente obbligatorio, anzi. Serviva per dare un tocco marziale basato sulla componente di conoscenza dei territori, ma è una scelta di flavour.


Vediamo se anche in Pathfinder ogni personaggio è replicabile.

Garibaldi in D&D 5e

Sì, Giuseppe Garibaldi (lo so, pensavate che di cognome si chiamasse Fufferito). L’eroe dei due mondi (spoiler: non era un astronauta). Non faccio spesso personaggi storici o esistenti, anche se in effetti potreste trovare Paolo Brosio, Gesù Cristo e Giulio Cesare. Fatto sta che mia moglie sta impazzendo con i podcast di Barbero e li ascolta anche mentre dorme, quindi mi ha convinto a replicare il famosissimo generale italiano in D&D. Famoso soprattutto come generale, perchè è tipo l’unico italiano ad aver vinto qualche battaglia.
Il taglio che invece voglio dare qui si basa sulla sua ecletticità. Però andiamo con ordine.
Questa è la versione in quinta edizione, se cercate Pathfinder, eccolo, se cercate D&D 3.5 invece è qua

Punti salienti: Fu abile navigatore, soldato, generale, politico, imprenditore, insegnante e perfino coltivatore. Non so, secondo me affilava anche le forbici e riparava le tende. Un po’ come Bovinelli Tuttofare di Stefano Benni (se non lo conoscete leggete Bar Sport e ringraziatemi dopo).
Valutazione livello: Essendo un essere umano, non dovrebbe essere sopra il livello 4, al massimo (di che livello sono le persone normali? Ecco un approfondimento). Però la mia consorte ha detto che se l’avessi messo sotto il livello 10, lo spirito di Barbero in persona ci avrebbe tormentato a vita. Quindi 12 sia.

Scheda

Suggerimento build:
Razza: Umano. Diamine, per forza.

Classi: Rogue 3 (Scout). Andare in giro ad esplorare tipo tutto il mondo, muoversi agilmente con piccoli eserciti basandosi sulla conoscenza del territorio. Eccoci. Inoltre la ricca scelta di abilità e le maestrie sono molto interessanti. Paladin 3 (crown). Un bonus di gruppo? Come rinunciarvi? Inoltre è una classe estremamente leale e possiamo dire “obbedisco”. Fighter 3 (Battlemaster). Hey, possiamo prendere Commanding Strike e Commander’s Presence! La terza manovra è a scelta. Bard 3 (Valor). Ispiriamo gli alleati e possiamo renderli più letali in battaglia. Perfetto.

Background: Sailor (Marinaio). In questo modo rendiamo la sua competenza marittima.

Tiriamo un attimo le somme. Abbiamo la competenze in 2 abilità per il BG (oltre alle navi, strumenti di navigazione e un attrezzo datoci dal guerriero). 4 per il ladro. Una per il bardo. Una per l’umano e 2 per la sottoclasse del ladro. Ottimo.
Sono 10 (dieci!). In 4 di queste abbiamo l’expertise (la maestria) e comunque in tutte le abilità che ci mancano sommiamo un +2 per via del bardo.

Possiamo prendere: Atletica, Storia (ci servirebbe matematica, ma pazienza), addestrare animali, intuizione, percezione, sopravvivenza, inganno, intimidire, intrattenere e persuasione. In grassetto ho messo i miei suggerimenti di maestria.

Caratteristiche: Sicuramente grande Carisma. Non trascuriamo le fisiche, comunque!

Talenti: Abbiamo solo quello da umano (chi sarebbe così pazzo da non fare il variante?) quindi io prenderei Inspiring Leader.

Equipaggiamento: Una camicia rossa, un cavallo.

Varianti e considerazioni:

Non servono davvero tutte quelle classi. Potreste pensare di eliminare il Guerriero e distribuire i suoi livelli tra le altre 3 classi, in questo modo avreste 3 bei talenti in più con i quali aumentare probabilmente le caratteristiche visto che non possiamo averne nessuna bassa. Oppure potreste prendere talenti sensati, come Lucky (andiamo, un italiano che eccelle in guerra deve essere per forza fortunato) o Mounted Combatat (se vi feriscono a una gamba, vi servirà un cavallo, no?).

Se poi volete qualcosa di giocabile o togliete anche il paladino e vi fate uno skill monkey, o togliete il ladro e vi viene fuori una versione scarsa di un sorcadin.





Andiamo, non ogni personaggio è replicabile in D&D 5e, ma noi ci proviamo lo stesso, vero?
Lasciate un commento per dirmi chi altri vorreste replicare!